Livorno in festa per i 20 anni del film Ovosodo

La commedia, Premio della Giuria al festival di Venezia, porta in città una serie di eventi estivi
0
1625

“Vent’anni di Ovosodo” è il titolo della rassegna che coinvolge la città di Livorno dal 18 al 23 luglio, con un cartellone di eventi che celebrano il ventennale dall’uscita della pellicola sul grande schermo. Una vera e propria festa dei livornesi è quella che si appresta ad essere celebrata, dal momento che la commedia diretta da Paolo Virzì è diventata negli anni manifesto della città, dei suoi abitanti e in parte anche della Toscana. Con il suo neorealismo rivoluzionario mascherato da una comicità pungente, il film Ovosodo del 1997 conquistò il Premio della Giuria al festival di Venezia e due David di Donatello, proclamando Livorno capitale del cinema italiano per quell’anno.

La manifestazione è organizzata dall’associazione culturale The Cage con Toto Barbato in prima linea nella riuscita degli eventi. Proiezioni, tour per la città, mostre, incontri, e tanto altro, con lo sfondo dei luoghi storici di Livorno cari ai suoi abitanti, quali piazza della Guglia, piazza Barriera Garibaldi, la Fortezza Nuova. Ovosodo quale specchio di una generazione di adolescenti con i suoi problemi, incertezze ed emozioni, sempre comuni un po’ a tutti i ragazzi di quell’età.

I protagonisti Edoardo Gabbriellini, Marco Cocci, Nicoletta Braschi e Claudia Pandolfi, con il regista Paolo Virzì e Francesco Bruni che si occupò della sceneggiatura con Furio Scarpelli, ormai scomparso, daranno l’occasione per rispolverare l’album dei ricordi di una Livorno di fine secolo, dove molto resta ancora attuale anche dopo vent’anni. E non solo, perché la festa di Ovosodo cercherà anche di riscattare economicamente e culturalmente la città, culla di talenti, riportandola a tempi migliori rispetto a quelli odierni.