Milano Arch Week, l’innovativa kermesse dedicata all’architettura

Il Comune di Milano, il Politecnico e la Triennale insieme, dal 12 al 18 Giugno 2017, per una settimana di eventi relativi al mondo dell'architettura
0
169

MILANO. Milano Arch Week, il nuovo progetto promosso dal Comune di Milano insieme al Politecnico ed alla Triennale che, dal 12 al 18 Giugno 2017, animerà il capoluogo lombardo con eventi, meeting performance, letture e discussioni pubbliche dedicati all’architettura e alle trasformazioni urbane.

Per questa prima edizione è prevista la partecipazione di grandi ospiti internazionali come Massimiliano Fuksas, Mario Bellini, Peter Eisenman, Giancarlo Mazzanti, Diébédo Francis Kéré ed il design studio made in USA Diller, Scofidio + Renfro.

L’idea del progetto si sviluppa all’interno del Politecnico di Milano, sotto la direzione artistica di Stefano Boeri, meglio conosciuto come il padre del Bosco Verticale che nel 2015 si è aggiudicato il premio come “grattacielo più bello e innovativo del mondo”.

 

Sarà un evento aperto anche ai cittadini, infatti è stato programmato un coinvolgente palinsesto di incontri che racconteranno i grandi cambiamenti avvenuti nel corso degli anni nel panorama urbano.

La kermesse ha l’obiettivo di riscoprire le variopinte anime della città, in un racconto che incoraggia verso le eventuali prospettive di riqualificazione del territorio.

 

Dopo la Settimana della Moda e la Design Week, Milano vuole primeggiare anche sul fronte architettonico grazie a questa nuova iniziativa che vede il connubio tra istituzioni e realtà locali.

Lo spirito della kermesse pone il focus sul coinvolgimento degli enti territoriali che operano nel campo della progettazione invitandoli a partecipare con proposte e iniziative in grado di trasformare Milano in una città di riferimento per l’architettura internazionale.

I temi forti che si affronteranno saranno quindi centrati sul futuro della città e dell’architettura in generale con un dibattito che metterà a confronto due grandi autori come il fotografo Oliviero Toscani e l’architetto Amos Gitai.

Sarà inoltre l’occasione per omaggiare l’artista Gillo Dorfles e ricordare il profeta dell’architettura Aldo Rossi vent’anni dopo la sua scomparsa.

 

Un nuovo appuntamento nella super gettonata Capitale degli eventi che chiamerà all’appello i grandi visionari dell’architettura mondiale, i migliori ricercatori, professionisti del campo e studenti appassionati per dar voce oggi al futuro dell’Architettura del mondo.