La boutique di Tiffany più grande d’Europa si trova a Milano

Tiffany & Co ha inaugurato la sua terza boutique nel capoluogo lombardo in Piazza Duomo.
1
408

Tiffany & Co, l’esclusiva gioielleria newyorkese nata nel 1837 e presente in Italia dal 1989, ha scelto Milano per aprire la “Tiffany Housepiù grande d’Europa.

Si tratta del terzo negozio nel capoluogo meneghino, dopo quello in Via della Spiga e quello all’interno dell’Excelsior in Galleria del Corso 4, e il decimo in Italia, che segue il successo dell’apertura della prima boutique veneziana in Piazza San Marco e della terza a Roma in Via Condotti. I lavori sono durati circa cinque mesi e lo store è stato aperto al pubblico martedì 4 luglio, anche se l’inaugurazione ufficiale si è tenuta l’11 con una festa privata. “Essere in Piazza Duomo è un privilegio, vuol dire essere nel cuore della città e beneficiare di un transito notevole di persone all’anno”, ha dichiarato Raffaella Banchero, AD di Tiffany & Co Italia e Spagna.

Disponibili nel nuovo punto vendita i gioielli di tutte le collezioni, da quelle più fashion come la nuova Tiffany City HardWear fino all’alta gioielleria, tra cui spiccano pendenti e anelli Tiffany Prism e la linea di orologi. “Il nostro brand ha un target trasversale per fasce d’età e capacità di spesa. Alla base del nostro successo c’è la capacità di vendere emozioni tramite le nostre collezioni. Oggi riusciamo a coinvolgere, inoltre, sempre più consumatori tramite il sito di Tiffany e il suo e-commerce, canale complementare al retail. L’e-shop ci permette di farci conoscere anche da consumatori di Paesi dove non siamo ancora presenti con dei punti vendita”, ha affermato la Banchero .

La Tiffany House in Piazza Duomo, così, è uno spazio di mille metri quadri, distribuito su due livelli, che offre ai visitatori, insieme alle collezioni Tiffany, un inedito percorso nell’arte contemporanea, grazie alle opere che otto artisti quali Alek O., Gio Pastori, Felice Serreli, Loris Cecchini, Zeno Peduzzi, Patrick Tuttofuoco, Gianluca Franzese e Niccolò Fiorentini,  hanno realizzato appositamente per il nuovo store. Si tratta di creativi scelti dal brand americano, insieme all’Artist Consultant Alessandro Arensberg, per il loro ruolo riconosciuto sulla scena artistica, ma anche per la loro relazione con la città di Milano. Al primo piano troviamo anche un lounge bar e una private dining room per eventi e iniziative speciali del brand. Lo store è ricco di dettagli di design, tra cui spiccano i tavoli in marmo di Carrara, le finiture in ottone, le lavorazioni e gli arredi realizzati appositamente per lo spazio da aziende italiane come Molteni, Giorgetti e Minotti.

Il risultato è uno shop in cui gli elementi comuni a tutti i negozi Tiffany si combinano ad altri realizzati ad hoc. Se gli archi si rifanno alla struttura originale, le pareti con dettagli in Amazzonite, il legno con dettagli intarsiati, gli elementi déco, il suggestivo lampadario in cristallo, riflettono invece la tradizione di Tiffany & Co. in un ideale fil rouge che unisce Milano a New York.

Un negozio dall’atmosfera architettonica irripetibile, ricco di dettagli di design mai scontati e casuali, un luogo speciale in cui vale la pena recarsi per assaporare la straordinaria essenza Tiffany & Co.

Comments are closed.