È arrivato il cioccolato rosa

La nuova goduria che fa tendenza.
0
24

Dopo le uova blu, la torta unicorno e il prosecco glitterato spopola il cioccolato rosa. Dedicato alle romantiche, è una goduria per occhi e palato. Il suo vero nome? Barry Callebaut. Il suo verissimo colore? Rubino tendente al rosa.

Ad inventare questa squisitezza è stata una storica azienda svizzera in collaborazione con la Jacobs University. Studiatene le peculiarità e la sua commestibilità, il cioccolato rosa è stato presentato a Shanghai nel corso di un evento esclusivo. Per trovarlo in commercio si dovranno attendere dai 6 ai 18 mesi, a seconda dei Paesi e degli accordi commerciali.

Curiosi di capire nel dettaglio di che dolcezza si tratta? Da quel che comunicano i suoi creatori, il Barry Callebaut o, come ci piace tanto chiamarlo, il “pink chocolate”, è un prodotto totalmente naturale che presenta la suddetta colorazione rosata grazie ad una speciale lavorazione della fava di cacao, chiamata Ruby Cocoa Bean, coltivata in alcune zone e valorizzata nell’aroma e nel colore attraverso dei processi particolari. “Il cioccolato Ruby è naturale, senza coloranti, ha un aspetto invitante ma mantiene l’autentico gusto della cioccolata”, spiegano gli esperti in materia. “Ha le carte in regola per imporsi come il quarto tipo di cioccolato nel mondo, dopo quello fondente, al latte e bianco”.

Ebbene, secondo le testimonianze di chi ha già avuto la fortuna di assaggiarlo, il sapore sarebbe a metà tra il dolce e l’amaro, con un retrogusto fruttato e deciso; perfetto per essere guastato caldo fumante nei pomeriggi invernali o per scattare food pictures a prova di social. L’hashtag è già nato #Pinkchocolate, e se “barerete” tinteggiando il classico cioccolato con del colorante alimentare, bè, il gusto non sarà certamente lo stesso!

Con ansia attenderemo piuttosto che il Barry Callebaut arrivi presto anche nel nostro Bel Paese; intanto vi auguriamo sogni dolci e molto rosa!