Heaven or Hell? 100 paia di scarpe che lasciano senza fiato

In mostra al Cube le 100 paia di scarpe più straordinarie al mondo.
0
74

Il 95% delle donne acquista sicurezza in se stessa quando indossa un paio di belle scarpe. Il media ogni donna possiede 23 paia di scarpe, di tutti i modelli, dai tacchi a spillo alle ballerine. Dati certi che dimostrano la fanatica passione del genere rosa per le calzature.

Da qui nasce “Heaven or Hell?”, la mostra curata da Elisabetta Pisu dedicata alle cento paia di scarpe più straordinarie al mondo. In rassegna presso il museo del design Cube, in Olanda, fino al 2 Settembre 2018.

Presenti all’appello, le scarpe indossate da Marylin Monroe, Judy Garland, Brigitte Bardot, Lady GaGa, Sara Jessica Parker nel ruolo di Carrie Bradshaw e Naomi Campbell; tutte sapientemente disegnate e realizzate da mostri sacri del fashion design come Jimmy Choo, Manolo Blahnik, Beth Levine, Vivienne Westwood e Salvatore Ferragamo.

Scarpe da sogno e tacchi tanto vertiginosi da far cedere anche una professionista come Naomi Campbell. Ricordate la sfilata di Vivienne Westwood nel 1993? La Venere nera scivolò in passerella.

Ma se ogni centimetro in più slancia la silhouette, il comfort rimane l’alleato migliore delle donne, ecco perché in mostra troverete anche le iconic shoes più famose e comode di sempre. Le alternative punk, Dottor Martens, un must per le fashioniste, o le irrinunciabili Converse, sul mercato dal 1917, indossate dai giocatori di basket, ma anche da uomini e donne che vogliono sdrammatizzare i look più composti. Bellissime, ad esempio, sulle gonne midi in tulle!

E i modelli futuristici? Di sicuro non restano fuori! I designer sperimentano materiali innovativi e tecnologici: citiamo la scarpa llabo di Ross Lovegrove, realizzata con una stampante 3D; o ancora la Scarpa NOVA progettata dall’architetto Zaha Hadid, con il suo un tacco 16 che sembra fluttuare nell’aria.

Presente alla mostra “Heaven or Hell?” è anche la scarpa sostenibile: un prototipo di calzatura realizzata con le bucce di banana, per mano del designer olandese, Lotte de Boer.

Paradisiaco no?