Berluti: Kris Van Assche è il nuovo direttore creativo

Il designer belga Kris Van Assche è il nuovo creative director del brand Berluti di proprietà del gruppo LVMH
0
55

Da Dior Homme a Berluti il passo è breve. Dopo 11 anni alla corte di Dior, il giovane designer Kris Van Assche sostituisce Haider Ackermann che, il 30 Marzo, ha lasciato il ruolo di direttore creativo del brand di menswear del gruppo LVMH dopo solo tre stagioni. Van Assche, sostituito invece da Kim Jones, sarà responsabile delle collezioni Berluti di scarpe, pelletteria, prêt-à-porter e accessori.

“Ho sempre voluto creare un legame solido tra l’artigianalità, l’heritage di una maison e la mia visione personale. Antoine Arnault mi ha parlato delle sue ambizioni per Berluti ed è con immenso piacere che accetto questa nuova sfida che si adatta perfettamente alla mia visione. E vorrei anche ringraziare Bernard Arnault per la sua rinnovata fiducia” ha dichiarato il designer belga.

Kris Van Assche, dopo aver terminato gli studi alla Royal Academy of Fine Arts di Antwerp, si trasferì a Parigi per iniziare una collaborazione da Yves Saint Laurent al fianco di Hedi Slimane. Nel 2004 decise di lanciare il brand che porta il suo nome e, dopo aver ricoperto il ruolo di direttore creativo da Dior Homme, a Gennaio 2019 presenterà la sua prima collezione per Berluti durante la settimana della moda maschile di Parigi.

“Sono lieto di dare il benvenuto a Kris Van Assche da Berluti. L’ho conosciuto per diversi anni, ho sempre ammirato il suo lavoro da Dior Homme e non vedo l’ora di lavorare con lui” ha commentato Antoine Arnault, amministratore delegato della maison.

Il noto gruppo LVMH si sta lasciando influenzare da una moda più streetwear sopratutto per quanto riguarda i marchi menswear. Non a caso, negli ultimi mesi ha attuato grandi cambiamenti, a partire da Kim Jones, nuovo direttore artistico di Dior Homme, Virgil Abloh alla guida di Louis Vuitton e Hedi Slimane nominato direttore creativo di Céline. 

A causa del grande cambiamento avvenuto all’interno del fashion system nel corso degli ultimi anni, in breve tempo sono avvenuti numerosi allontanamenti (volontari?) dei direttori creativi dalle loro rispettive maison di moda.

Altri cambiamenti in arrivo?