Bestseller su Amazon? Questione di algoritmo

L'ingegnere italiano Giacomo Bruno ha studiato le dinamiche del marketplace, individuandone le logiche
0
355

Il tuo libro al primo posto nella classifica delle vendite su Amazon? È una questione di algoritmi. Ad affermarlo è un ingegnere italiano, Giacomo Bruno, che ha studiato le dinamiche che regolano il funzionamento del noto marketplace, evidenziandone la struttura, le dinamiche e le statistiche.

Secondo l’ingegner Bruno, la scalata verso la vetta dell’Olimpo di Amazon è tutta una questione di numeri in una determinata fascia oraria. Per questo, una volta individuate le giuste finestre temporali, bisogna attuare strategie di marketing adeguate, finalizzate ad incentivare le richieste. Una strategia che se da una parte può lasciare un po’ perplessi, dall’altra sembra essere confermata dai successi ottenuti dalla casa editrice dell’ingegnere, la Bruno Editore, che è riuscito a portare gli ultimi cento titoli pubblicati, tutti al primo posto delle classifiche. Inoltre, anche adottare una serie di accorgimenti grafici e di parole chiave, incide notevolmente sulla possibilità di assicurarsi il gradino più alto del podio di Amazon. 

 

 

L’ingegnere lancia poi una provocazione ai colleghi editori, in risposta ai dati diffusi da OpenPolis, secondo i quali solo la metà dei bambini e ragazzi ha letto almeno un libro negli ultimi 12 mesi: “La migliore strategia è dare il libro gratis. Le nostre statistiche interne ci dicono che tra vendere un libro a 9,99 euro e darlo gratis, il numero di persone che lo leggerà sarà di ben 10-50 volte superiore. Se scrivi un libro è perché vuoi condividere le tue idee o la tua storia con tante persone, non solo con amici e parenti. Ovviamente questo vale soprattutto per quegli imprenditori o professionisti che scrivono un libro per usarlo come biglietto da visita per farsi conoscere. Arrivare a decine di migliaia di persone significa moltiplicare il proprio business.”