Forse è solo mal di mare: il nuovo film di Simona De Simone

Andare via dall’isola o restare? Uno scorcio di vita sullo sfondo di Linosa
0
394

È il dilemma di tutti gli isolani: fuggire e cercare nuove opportunità o rimanere nella propria terra? Forse è solo mal di mare, il nuovo film della giovane regista Simona De Simone, parla proprio di questo: uno spaccato di vita vissuta, la fotografia dell’isola di Linosa, di chi la vive anche nelle stagioni poco frequentate, non di chi va in vacanza.

Le strade semi-deserte, i bed&breakfast disabitati: è la stagione degli indigeni del luogo, non dei visitatori che affollano le isole durante l’estate. In questo scenario è ambientata la vicenda di Francesco, un ex fotografo quarantenne che dopo un’intera vita in giro per il mondo, decide di cambiare vita e diventare pescatore a Linosa. È qui che si innamora di Claudia. Chi resta, chi parte. Claudia decide di lasciare l’isola, stanca della sua routine e desiderosa di esplorare nuove opportunità, oltre il mare. La loro figlia liceale, Anita, sogna una carriera da pianista e l’ammissione ad un prestigioso conservatorio di Lugano. Partire o restare? Questo il suo cruccio. Le vicende dei personaggi si intrecciano, fra riflessioni, colpi di scena e romanticismo.

Forse è solo mal di mare nasce da un’idea del registra pratese Matteo Querci. È scritto da Tommaso Santi e diretto dalla giovane regista Simona De Simone che, dopo il corto “Satyagraha”, presenta il primo lungometraggio.

Il cast d’eccellenza vanta grandi nomi del cinema italiano quali Maria Grazia Cucinotta, Paolo Bonacelli, Barbara Enrichi, Annamaria Malipiero, Orfeo Orlando, Patrizia Schiavone, Cristian Stelluti, Francesco Ciampi, Beatrice Ripa e la partecipazione degli Street Clerks.

La pellicola, prodotta e distribuita da Cibbè Film, verrà presentata in anteprima il 22 Maggio alle 20.30 presso l’UCI Cinema di Roma. L’uscita nelle sale è invece prevista per il 23 Maggio.