Bouquet sposa: qual è quello giusto per te?

Fashion News Magazine, in collaborazione con Sowed, vi guidano nella ricerca del perfetto bouquet nuziale
0
96

Il bouquet è senza alcun dubbio l’accessorio più importante indossato dalla sposa… ebbene si, anche più delle scarpe! Ed è anche l’unico che lancerete in aria al termine del ricevimento… del resto, nessuna si getterebbe alle spalle un bel paio di nuovissime Jimmy Choo, sebbene le invitate sarebbero più che felici di prenderle al volo!Ma come scegliere quello giusto? Quanti fiori diversi, quanti colori, quante forme!

Ricordate sempre: è tutta una questione di proporzioni. La cosa importante è che il look risulti equilibrato, elegante e mai esagerato. Molto dipende dalla tipologia di abito che indosserete e dal tessuto. Se avete scelto un tubino semplice, midi e poco elaborato, un bouquet compatto rotondo è l’ideale.  I bouquet a stelo lungo o a cascata, si addicono alle spose alte. Al contrario, correreste il rischio di accorciare la vostra figura.  Un bouquet particolarmente pieno e voluminoso, sta benissimo sugli abiti aderenti a sirena; mentre, per gli abiti importanti con tulle e gonna voluminosa, è sempre conveniente non esagerare con i fiori. Una piccola composizione è la scelta più azzeccata. Less is more: anche i bouquet composti da un unico fiore sono piuttosto eleganti, soprattutto sui tailleur, sugli abiti a tubino con un lungo strascico o su quelli a colonna. Quest’anno è di grande tendenza il bouquet silvestre. È poco compatto, composto da fiori di stagione e perfetto da abbinare ad un look boho.

È importante che i fiori siano sempre quelli di stagione e che si mantengano freschi a lungo. Se il vostro stile è classico, andrete sul sicuro con rose, papaveri, ortensie, peonie o camelie. Al contrario, in un matrimonio più rustico, magari celebrato in un antico casale, ideali sono lavanda, craspedie, paniculata, edera e fiori selvatici. Ma gli stili non finiscono qui: siete delle spose iper moderne ed avant garde? Per voi un bouquet asimmetrico con una combinazione di forme e lunghezze diverse. Potreste mettere insieme orchidee, tulipani, rose e camelie. Stile vintage? Naturalmente le rose, di diverse tonalità dal bianco al rosa fino ad un piccolo accento di rosso.

Nella vasta proposta del settore wedding, non mancano anche scelte più alternative. Dai bouquet di carta, a quelli arricchiti con pizzo. Da quelli con conchiglie e stelle marine, a quelli in tessuto con fiori di cristalli Swarovski. Oserete o opterete per i classici fiori?