“Goodbuys then Goodbye”: chiude lo storico Barney’s New York

Lo storico department store di lusso newyorkese chiude per bancarotta
1
618

Ed anche se non siete mai stati a New York, vi sarete imbattuti tantissime volte nelle vetrine di Barney’s : da Sex and the City fino a Gossip Girl o Friends, tantissime le sequenze cinematografiche o televisive di questa mecca dello shopping.

Barney’s chiude per bancarotta e svende tutto. Si comincia con piccoli sconti, dal 5 al 10%, la cui percentuale è destinata a salire con i classici saldi di inizio anno e dopo… addio. Ma attenzione, non tutti i luxury brand saranno toccati da questa occasione eccezionale. Infatti, tutti i marchi del gruppo LVMH continueranno a far parte dello stock di Barney’s senza alcuno sconto.

Ad aggiudicarsi Barney’s è Authentic Brands Group, il cui portfolio comprende marchi di moda così come dell’entertainment come Elvis Presley, Juicy Couture, Herve Leger, Marilyn Monroe, Sports Illustrated o Drexel.

Cosa comporterà questo cambiamento? Le intenzioni di ABG sono quelle di rafforzare Barneys come rivenditore di lusso globale di marchio di lifestyle attraverso collaborazioni con brand di moda, una nuova linea di prodotti ed esperienze di shopping premium. Partner di Barney’s è adesso Saks Fifth Avenue, un altro nome storico del retail newyorkese.

Il primo negozio Barney’s ha aperto i battenti nel 1923, con un investimento di appena 500 dollari dell’imprenditore Barney Pressman. Ed il nome Pressman è più che azzeccato: è stato il primo ad utilizzare radio e televisione per pubblicizzare la sua attività. Oltre allo storico negozio i Madison Avenue, Barney’s ha punti vendita a Beverly Hills, Boston, Chicago, San Francisco, Las Vegas, Dallas e Scottsdale.

Loading Facebook Comments ...

1 COMMENT

Comments are closed.