L’orrore delle Seconda guerra mondiale nel libro di Franco Casadidio

"Il volo del Canarino" di Franco Casadidio
0
367

Franco Casadidio con il suo romanzo “Il volo del canarino”, edito Morphema Editrice, ci racconta la storia a cavallo dei due conflitti mondiali in cui si sviluppa una storia particolare, quella dei protagonisti, Jürgen e Sara, i quali vivono in Baviera e sono testimoni di quei tragici avvenimenti.

In realtà, possiamo dire che i due protagonisti ci aiutano a comprendere il dramma che le persone hanno vissuto in quel periodo storico e lo fanno mostrandoci due punti di vista differenti. Quello di lui, colonnello delle SS e quello di lei, giovane proveniente da una famiglia di ebrei. I due si conoscono da tanto, sono innamorati e gli avvenimenti li travolgeranno fin dal profondo, ma il loro legame è talmente forte e sincero da permettere loro di affrontare le più aspre difficoltà. Il romanzo, che appartiene sia al genere storico che a quello di formazione, viaggia in perfetto equilibrio tra finzione e realtà.

La finzione è data dalla vicenda dei protagonisti e dai protagonisti stessi, frutto dell’immaginazione dell’autore; la realtà è data, invece, dal contesto storico e dagli avvenimenti che vengono narrati con precisione. «Si parte dalla fine della Prima guerra mondiale, dalla firma dell’Armistizio nell’autunno del 1918 e dai trattati di pace che le nazioni vincitrici (la Francia in particolare) imposero ai paesi sconfitti. Il panorama storico che emerge è quello di una Germania profondamente segnata, umiliata e prostrata dalla crisi post-bellica che, come documentano molti storici (…) gettò le basi di un forte desiderio di rivincita, oltre ad un senso di ribellione ed ingiustizia per le forti misure punitive che erano imposte alla nazione. In questo clima si inserisce anche una profonda crisi sociale, politica, istituzionale e, soprattutto economica che coinvolse tutte le classi sociali determinando la nascita di formazioni estremiste, di destra e di sinistra e l’ascesa del partito nazionalsocialista, fondato da A. Hitler che, nel volgere di pochi anni, avrebbe trascinato l’Europa e il mondo in una guerra planetaria tra le più violente e distruttive della storia».

Queste le parole di Maria Rita Rossi, che racconta così, nell’introduzione al libro, il contesto storico in cui è inserita la vicenda umana dei protagonisti, la quale sarà duramente segnata, in particolar modo dalla divulgazione delle leggi razziali di cui Sara sarà una delle tantissime vittime. Una storia dolorosa, raccontata attraverso uno stile semplice e diretto, che non lascia nulla al caso. Franco Casadidio ci racconta personaggi frutto della sua fantasia, ma talmente realistici da apparirci veri. Inoltre, la puntualità con la quale ci racconta i fatti, rendono questo libro anche un prezioso strumento di conoscenza storica, adatto sia al lettore giovane che vuole conoscere la storia attraverso la vita di uomini e donne come lui, sia al lettore più maturo che, invece, ripercorre le tappe di un’epoca in cui ha ancora qualche ricordo. Il volo del canarino è un libro importante, che narra una parentesi storica che non va dimenticata.

Titolo: Il volo del canarino

Autore: Franco Casadidio

Genere: Romanzo Storico

Casa Editrice: Morphema Editrice

Pagine: 296

Prezzo: 15,00

Codice ISBN: 978-88-854-8-392

Contatti

www.francocasadidio.eu

https://www.facebook.com/franco.casadidio

https://www.instagram.com/franco.casadidio/

https://www.facebook.com/ilvolodelcanarino

http://www.morphema.it/edizioni/

https://www.amazon.it/volo-del-canarino-Franco-Casadidio/dp/8885483399

http://www.morphema.it/edizioni/carrello/