#roadtogreen il contest lanciato da Road to Green 2020 in collaborazione con Accademia del Lusso di Roma. Tutti i nomi dei finalisti, menzioni speciali e vincitore

All’interno del forum “La città del Futuro” di Road to Green 2020 il contest dedicato a creativi e innovatori con proposte legate alla salvaguardia dell’ambiente, un hashtag #roadtogreen li ha chiamati a rapporto, le loro proposte hanno lasciato il segno
0
232

Un hashtag #roadtogreen per richiamare creativi da tutta Italia i cui progetti potessero abbracciare in pieno il mood del forum Road to Green 2020: La città del futuro e rappresentare i principi e valori che l’associazione Road to Green 2020 porta avanti da anni con impegno e dedizione.

Una collaborazione importante, quella con Accademia del Lusso, che rende il lavoro di organizzatori e partecipanti concreto e tangibile grazie all’opportunità, data proprio al vincitore del contest, di potersi aggiudicare un voucher formativo presso la prestigiosa accademia romana. Rosanna Savastano, responsabile del contest per Accademia del Lusso di Roma, ha così commentato: «Accademia del Lusso è l’istituto per eccellenza che dà modo ai creativi di affacciarsi nel mondo del lavoro nel luxury system. Si potrebbe pensare che noi, che lavoriamo nella moda, non abbiamo nulla a che fare con la sostenibilità. Ma la sostenibilità può insinuarsi in ogni ambito, moda compresa. Pensate che esistono abiti ottenuti dal recupero delle bucce delle arance. Noi come Accademia vogliamo sostenere e premiare la creatività green, per questo siamo onorati di essere al fianco di Road to green 2020 ormai da anni per questo concorso».

Il contest era aperto a tutti, senza vincoli di età o professione, cinque le categorie previste tra food, culture & nature, health, fashion & beauty, city mobility & technology. Recupero, riciclo, kilometro zero, questi i punti che hanno accomunato i progetti che i creativi hanno presentato al parterre del forum. Idee innovative e pratiche che fanno ben sperare in una concezione del prodotto moda e design sempre più ecosostenibile. La scelta del vincitore, tra i tanti progetti, è stata veramente ardua e combattuta, il messaggio di Barbara Molinario, presidente di Road to green 2020 e ideatrice del contest è stato carico di speranza: «Questo è stato un anno particolare, che ci ha messo a dura prova, stravolgendo la nostra normalità e portando con sé un forte carico emotivo. Devo dire che questi aspetti erano ben visibili in molti dei progetti, che guardavano affamati ad un futuro libero e sostenibile. Le opere che ci sono state inviate sono tutte davvero interessanti e alcune di queste potrebbero anche venire realizzate concretamente, o, almeno, questo è il nostro augurio. Quello che voglio dire a tutti voi presenti, finalisti e non, è che aver ideato un progetto innovativo, essersi messi in gioco, e aver cercato di contribuire a migliorare il nostro domani, è già una vittoria e dovete essere fieri e fiere di voi».

Ad aggiudicarsi il primo premio del contest #roadtogreen è stato il designer Stefano Grasso del brand Botai con papillon unici che hanno lasciato il segno. Il premio speciale di Fashion News Magazine è stato assegnato ad Anna Paparella grazie ad una linea di gioielli, Sognando lo scirocco, la cui storia vi lascerà senza fiato. Si sono distinti inoltre Enrico Longhin che ha presentato Ortogiuda, l’orto non orto che risolve l’esigenza di coltivare i propri ortaggi a metro zero, attirando l’attenzione di CG Edilcoop, società cooperativa nel settore dell’edilizia. Camilla Andreani con il brand Midorj, ispirato al Giappone, ha presentato pezzi realizzati artigianalmente con materiali di scarto ottenendo di poter esporre le sue creazioni insieme a quelle del prossimo evento di Sbottonando, il brand di accessori sostenibili scelto da molti volti dello spettacolo. Tra i finalisti anche Grace Saitta, Giulia Toppi Valenza, Chiara Giancamilli, Piera Romano e Sabina De Rossi. Continuate a seguirci per gli ulteriori approfondimenti sul vincitore Stefano Grasso e su Anna Paparella, nel frattempo un grande augurio a tutti i partecipanti per una carriera in salita sempre più green!