Come il beauty case diventa una borsa e fa subito tendenza

L’accessorio da viaggio si converte
0
1093

Amanti dell’estetica vintage e dei bauletti gioite: il beauty case a valigetta è la borsa di tendenza della stagione!

Da portare a mano o a tracolla, completa i tuoi look da giorno con un tocco inusuale, sofisticato e retrò.

Com’è successo che i beauty case si sono convertiti?

In principio fu la Vanity Bag di Chanel dalla forma rettangolare e smussata con grande logo CC a porre l’attenzione sul concept di beauty case da portare come borsa. Poi, Nicolas Guesquière, direttore creativo di Louis Vuitton, ha lanciato la borsa “Vanity PM” in tela monogram e monogram reverse.

Borsa “Vanity PM” € 1.820

E qui la cosa inizia a diventare interessante e controversa: questa particolare borsa ha lo stesso, medesimo, identico aspetto del beauty case Nice Mini. L’aggiunta del lucchetto e dei dettagli in pelle nera hanno fatto lievitare il prezzo da 645.00 euro a ben 1.820!! Risultato? Andate sul sito di Louis Vuitton: troverete senza problemi la Vanity PM, ma del Nice non vi è traccia alcuna! Perchè? Beh, perché le fashioniste non si fanno mica fregare: il beauty case cult della maison è andato letteralmente a ruba ed ogni instagrammer ha pensato bene di customizzarlo con foulard e tracolle per convertirlo in borsa.

Libera espressione

È così che la Nice Mini è diventata la borsa del momento: ognuna può aggiungere quell’elemento di stile distintivo e peculiare che rendono il Vanity un pezzo assolutamente unico. Dagli charm, alle tracolle a catena, ai manici in perle. Ed a noi la moda custom ci piace parecchio!

Louis Vuitton: beauty case “Nice Mini” in tela monogram € 645.00

Le alternative!

Chanel ha ben tre modelli di Vanity bag. Il primo ha l’estetica delle borse classic, con una forma rettangolare allungata. La nostra seconda scelta è una vera e propria borsa, ovvero la “Vanity”, con un pratico doppio scomparto. Per finire una versione mini, un gioiellino di stile in una tonalità rosa fenicottero davvero irresistibile!

Chanel: vanity case con catena in pelle di agnello € 1.890; borsa Vanity in pelle di agnello con doppio scomparto € 3.900; Vanity case mini con catena in pelle di agnello € 1.600.

Gucci, oltre al classico beauty case “Ophidia”, ha due novità davvero succulente! La prima è una vera e propria valigetta vintage realizzata in collaborazione con Globe-Trotter. Si completa con l’emblematico manico bambù. Un pezzo immortale! La seconda novità è il beauty case nella misura maxi, con dettagli in pelle. “FAKE/NOT” è il messaggio abbastanza eloquente che vi potreste portar dietro per la città!

Gucci: beauty case “Ophidia” in tela GG supreme con logo frontale € 590.00; beauty case in collaborazione con Globe-Trotter in tessuto GG supreme con manico in bambù € 1.690; beauty case maxi con stampa “Fake/Not” e dettagli in pelle € 2.980.

Low budget

Ci sono anche alternative con prezzi davvero accessibili e non per questo meno interessanti. La borsa Vanity di Zara è un vero gioiello ha una stampa cocco che la rende “luxury” ed una bellissima catena dorata effetto anticato. Ecco, questo è un dettaglio che fa davvero la differenza: nessuna, ormai, vuole quei dettagli “oro sparatissimi” che fanno presto a cambiare colore!

Zara: borsa in ecopelle con stampa cocco e catena € 39.95

La seconda alternativa è firmata Mango, super vintage, in eco pelle effetto cuoio. Rispetto alla borsa di Zara, questa ha una tracolla regolabile, che è sempre una “bella cosa”!

Mango: borsa bauletto in ecopelle con tracolla regolabile € 29.99

 

Siete pronte a convertire i vostri beauty case e lanciarvi in questo trend?