Milano Design Week 2021: tra Fashion e Design

Da Luisa Beccaria a Hermès, passando per Luca Nichetto, Dior e Versace, tantissime sono state le istallazioni, mostre ed eventi di questa Milano Design Week.
0
705

Si è da poco conclusa l’edizione 2021 della Milano Design Week e tantissimi sono state le esposizioni e gli eventi nella città Meneghina. In scena dal 5 al 10 settembre, in luoghi perlopiù all’aperto e su prenotazione, ha dato il via ad una sorta di rinascita post pandemia, ha visto la partecipazione di 640 marchi. 

Tra questi, molti brand moda: Hermès, Dior, Versace, Bvlgari, Rick Owens, Gucci e molti altri. Vediamo insieme quali sono le novità in fatto di Design. 

Gucci in cartoleria

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, ha creato in occasione della Milano Design Week, un temporary store in via Manzoni 19 a Milano, che resterà aperto fino al 17 settembre. Una cartoleria dove poter acquistare matite, quaderni e astucci, rivestiti con i loghi e i simboli della Maison. “Ho immaginato una piccola camera delle meraviglie, una Wunderkammer che potesse accogliere questi elementi del quotidiano e li restituisse a una dimensione fiabesca, come in una caverna di Alì Babà“, dice Alessandro Michele.

Andalusia Missoni

Tra i brand di moda alla Milano Design Week c’è anche Missoni, con le sue celebri stampe su pouf, chaise-longue e sofà. Una collezione all’insegna dei quattro elementi della natura, con l’obiettivo di creare una casa che emanasse luce e vitalità. Tra Gli arredi, le sedie Miss Wood, in legno massello in cinque diverse sfumature e la poltrona Grandma. La poltrona decorativa è un classico, in quanto presenta braccioli curvati in legno massello affiancati da qualche elemento di modernità riscontrabile nella forma squadrata e nei rivestimenti di tessuto fiammato. Cinque varianti di combinazioni da scegliere tra i pattern materici della collezione Missoni Home, che danno vita a un’esperienza tattile e visiva. Per outdoor, Nap Outdoor, il sofa componibile da esterni in tessuto a righe Andalusia con cuscini in fiammato bianconero Atacama. Presenta un capolavoro di tecnica artigiana nella presenza di un collegamento fatto da ganci a scomparsa e nella scelta del tessuto idrorepellente, lo stesso usato per la costruzione della chaise-longue Virgola Soft. Infine Cubo Soft, il pouf geometrico in tessuto a righe Andalusia, è un oggetto che comunica confort alla sola vista, grazie alla perfetta combinazione tra lo spessore del canvas che lo ricopre e il supporto interno.

Mythological Renaissance: Hermès e Luca Nichetto

Luca Nichetto ispirandosi al tema dell’anno “Hermès, un’odissea umana”, alla tradizione rinascimentale e al design milanese, ha progettato, per la Milano Design Week, l’allestimento delle quattro vetrine del rinnovato flagship di Milano del brand – Via Montenapoleone 12. Intitolata Mithological Reinassence, l’istallazione racconta un viaggio simbolico alla ricerca del sé che si rifà ai classici greci. Lo spettatore percorre un tragitto fantastico che parte da un edificio labirintico attraversato da un sottile filo luminoso, come nella leggenda del Minotauro, un viso antropomorfo evoca Polifemo, una sirena che incanta il suo pubblico e, infine, si conclude con lo stesso filo di Arianna che trascina tutto con sé. Un percorso che conduce ad un nuovo Rinascimento, dove i prodotti Hermès giocano un ruolo da protagonisti. 

Off-White limited home collaboration con Ginori 1735

Off-White c/o Virgil Abloh presenta una nuova limited home collaboration con Ginori 1735, si tratta del primo drop di una lunga partnership prevista per il 2022, che verrà presentata proprio nell’ambito del Fuorisalone di Milano. La forma tradizionale della collezione Antico Doccia di Ginori 1735 incontra l’estetica all’avanguardia del brand, per un set completo di stoviglie con piatti piani, piatti da portata, una teiera e un set di piattini per tazze da tè in bianco e nero. La collezione, in vendita dal 4 settembre, sarà presentata all’interno dello store Off-White™ di Milano in via Bigli 2 e nella piazzetta adiacente attraverso un’installazione immersiva.

Dialog with emerging Italia Designers: Samuel Costantini e Rick Owens

Artista, scultore e ideatore del progetto Dal Furlo, Samuel Costantini parteciperà alla Design Week 2021, al fianco dell’artista Rick Owens in occasione della mostra Dialog with emerging Italia Designers, organizzata dalla galleria Philia Gallery di New York. L’evento si svolgerà presso SPAZIO CB32 dal 5 al 10 settembre 2021. Samuel Costantini, artista marchigiano emergente, da sempre trae ispirazione dalla splendida riserva naturale della Gola Del Furlo, un luogo ricco di bellezza creato grazie alla forza del fiume Candigliano che nel corso dei millenni ha eroso e scolpito le imponenti pareti rocciose creando così la gola. I suoi oggetti sono straordinarie opere d’arte, tavolini, specchi, vasi, ed elementi d’arredo creati con materiali preziosi, ma di recupero come rame, bronzo e ottone a cui vengono date nuove forme e nuova vita. Ogni pezzo è unico, è vissuto e creato con passione; i materiali si fondono tra loro e con l’anima dell’artista che trasmette qualcosa di sé e della sua terra in ogni opera. Dal Furlo esporrà la sua opera UNDERWOOD, il portacandele che ricorda pezzi di corteccia staccata dal tronco, realizzati in ottone, che dimostrano come la natura cambia forma e cambia pelle lasciando a terra i segni.

Da Bvlgari il serpente prende vita

È dedicata all’evoluzione dell’iconico simbolo del Serpente la grande mostra di Bulgari durante la Milano Design Week. L’esposizione, che racconta il serpente come emblema culturale di metamorfosi e di rigenerazione e come icona indiscussa delle collezioni Bulgari dagli anni Quaranta a oggi, presenta le opere di Ann Veronica JanssensAzuma MakotoDaan Roosegaarde e dell’architetto Vincent Van Duysen. Gli artisti, hanno creato una serie di installazioni site specific che dialogano attraverso linguaggi diversi. Quatto stanze che permettono di immergersi completamente nella visione di ciascun artista coinvolto, tra bouquet floreali giganteschi e architetture inedite.

Design per la vita: Corvasce Design e Stokke

Dopo aver accompagnato negli ultimi quarant’anni la crescita e l’evoluzione di milioni di bambini nel mondo, STOKKE TRIPP TRAPP® continua a viaggiare nel lifestyle contemporaneo tra le generazioni e dal MoMa, atterra al Parco Indro Montanelli di Milano per animare la Milano Design Week con la sua maxi installazione. Sedie e tavoli fuori formato invaderanno una delle aree verdi di riferimento per le famiglie di Milano e non solo per offrire l’esperienza già ricreata da uno dei più autorevoli musei di design del mondo: riscoprire la realtà dall’alto, ritrovando la prospettiva dei bambini per comprenderne meglio desideri e necessità ed affiancarli nella crescita. L’installazione è realizzata in collaborazione con Corvasce Design, tra i primi brand del comparto a focalizzarsi sulla produzione di complementi d’arredo, accessori e packaging plastic free e dal 1984 pioniere nell’utilizzo del cartone eco friendly. I laboratori infine vedranno anche la partecipazione straordinaria di UNIQLOla cui collaborazione con Stokke nasce nell’ottica di estendere il concetto di LifeWear, ai temi dell’educazione e della pedagogia.

Luisa Beccaria: Maioliche d’autore, Made in Sicily

Una collezione di ceramiche da pavimento e da parete d’ispirazione bucolica ma dal design fortemente contemporaneo, che riflette tutto il suo amore per la Sicilia e per la sua residenza del cuore: il Feudo del Castelluccio, un luogo magico immerso in ettari di mandorleti e ulivi in provincia di Ragusa. Lapilli dell’Etna, minerali, vetri in purezza e smalti apiombici di antica formulazione. Craquele, texture liquide e giochi di trasparenze light, che si contrappongono alla solidità delle mattonelle prodotte in antichi stampi di legno. Inoltre, il biscotto ceramico siciliano, ricavato dalle cave di argilla lavica presenti solo sul vulcano, conferisce implicitamente a queste maioliche lo status di eccellenza ed esclusività, perché sarebbe impossibile riprodurle al di fuori dell’isola. Nella palette cromatica, rotta dall’oro e dai fondi neutri madreperlati, gli azzurri, i blu e i turchesi dei mari estivi sfumano nel verde muschio dei boschi. I fiori, le sfumature suggestive degli abiti e i pizzi si trasferiscono su queste ceramiche, decorate a mano dalle maestranze dirette da Maurizio Scianna, ampliando ulteriormente l’iconico universo Beccaria e la linea di homewear del brand.

VERSACE VERSACE VERSACE VERSACE

Dalla Greca, che pervade tutto l’ambiente, come un labirinto che avvolge le pareti, i cuscini e i separè, alla Medusa, che esplode con il suo oro su uno sfondo blu profondo. Alla Milano Design Week, Versace presenta una casa dallo stile inconfondibile!  Il progetto nasce dalla collaborazione tra Donatella Versace e le archistar Roberto Palomba e Ludovica Serafini, in partnership con Luxury Living Group, integrando fashion, lusso e abitare per offrire un’esperienza totalizzante del mondo Versace. Dentro c’è tutto il mondo della casa della Medusa: anticonformismo, arte classica, mitologia e linee geometriche, che si mescolano al saper fare tipicamente italiano. All’interno del progetto la pelle si confronta con la seta, i metalli luxury si combinano ai marmi, le campiture piene dialogano con superfici stampate. Una versione polifonica capace di creare ambienti completi e ricchi di suggestioni, in cui immergersi per vivere una nuova esperienza dell’abitare. Così la stampa Versace, La Greca, continua a evolversi, trasformandosi in un pattern jacquard che veste le proposte d’arredo e fa da sfondo ad alcuni ambienti dello store milanese, mentre La Medusa, il Barocco, e il motivo Trésor de la Mer danno tridimensionalità ai dettagli di divani e sedute, tavolini, letti e paralumi, specchi e cabinet. Le incisioni tono su tono, le serigrafie, le lavorazioni tessili e le plissettature rendono le superfici vibranti, abbinate alle finiture lucide. Arredi come il love bed Aeternitas, le proposte della linea Goddess e quelle della collezione Stiletto sono protagoniste di un abitare ribelle, sofisticato e all’avanguardia, dalla qualità sopraffine.

The Dior Medallion Chair

Dior presenta le reinterpretazioni della storica Medallion Chair ad opera di più di una dozzina di artisti e designer di fama internazionale. Simbolo di stile di Louis XVI, era stata scelta da Monsieur Dior per arredare la sua casa di moda fin dalla sua nascita nel 1947. Rivisitata in occasione della Milano Design Week da: Pierre Yovanovitch, India Mahdavi, Joy de Rohan Chabot, l’architetto cinese Yansong Ma, l’artista sudafricano multidisciplinare Atang Tshikare e Oki Sato, Nendo, Sam Baron, Nacho Carbonell, Pierre Charpin, Dimore Studio, Martino Gamper, Constance Guisset, Linde Freya Tangelder, Seungjin Yang, Jinyeong Yeon e Tokujin Yoshioka. Ognuno l’ha ridisegnata a modo suo; Sam Baron la immagina come crocevia di cultura trasponendo la sua inconfondibile silhouette ovale nelle versioni da interno ed esterno, compresa di altalena e doppia sedia a dondolo; Yansongz Ma proietta il design iconico nel futuro con una seduta in poliuretano in 3d che si mette in movimento, ribattezzata Meteora, tipica dell’ethos artistico e architettonico di Yansong.

Ginori 1735 e Luca Nichetto

Luca Nichetto debutta nel mondo delle home fragrance con Ginori 1735. Sette i personaggi in porcellana che compongono La Compagnia di Caterina: L’Amazzone, L’Amante, Il Letterato, Il Seguace, Il Favorito, Il Frate e L’Addetto al Fuoco, tutti ispirati ai principali protagonisti della corte di Caterina Dei Medici. Per disegnare i volti che compongono la collezione Nichetto ha preso spunto, inoltre, dalle maschere da wrestling, dalle illustrazioni di Jean-Paul Goude e dalla street art. Questi volti misteriosi e iconici sono i protagonisti di una collezione di fragranze che evoca dal punto di vista sensoriale questo immaginario viaggio tra Firenze e Parigi. La collezione, presentata in occasione della Milano Design Week, è composta da candele profumate proposte in shape e dimensioni diversi, brucia incensi, diffusori e spegni candele. Tre le fragranze: Orange Renaissance (agrumata, l’arancia uno degli ingredienti favoriti alla corte dei Medici), Purple Hill (fiorita, evoca le colline toscane in primavera) e Black Stone (speziata, ispirata al talismano regalato a Caterina Dei Medici dall’astronomo di corte).

24Bottles conquista Milano

Il brand italiano di design sostenibile nato nel 2013 dall’estro di Giovanni Randazzo e Matteo Melotti, dal 3 settembre al 20 ottobre 2021 accoglierà i clienti nel primo store monobrand presso la Stazione di Milano Centrale. Il nuovo percorso stilistico di 24Bottles si esprime in un punto vendita che rappresenta un viaggio nel mondo del brand, una dimensione che parla di eleganza e sentieri naturali, paesaggi astratti e linee pulite contrapposte a superfici dalle texture complesse. The Pattern Club è stato invece l’evento svoltosi durante la Milano Design Week che ha visto il ritorno di 24Bottles sul palcoscenico meneghino. Un’experience room dedicata ai nuovi pattern della collezione Fall Winter 2021 espressi attraverso giochi di luce e proiezioni all’interno di una stanza segreta presso Carico Milano in via Savona 1 nel cuore del Tortona District. Un percorso immersivo nel design sostenibile di 24Bottles pensato per raccontare i valori del brand attraverso le emozioni di suoni e immagini.

BOYY

Il marchio globale di accessori BOYY apre un negozio nel cuore del Quadrilatero della Moda di Milano, durante la Milano Design Week. Situato in Via Bagutta, il negozio di 62 metri quadrati occupa il suggestivo spazio un tempo occupato dal leggendario negozio di antiquariato milanese Old America, specializzato in interior design in stile New England. lo store fa il suo debutto con un’installazione temporanea sperimentale ideata dall’artista danese FOS. Tessuti tinti a mano nei toni tenui del rosa e dell’arancio sono pensati e installati come pareti, definendo il perimetro dello spazio che ospita come degli artistici tableaux vivants. Gli specchi deformati riflettono un’immagine distorta dello spettatore e sono un’espressione di come i tempi recenti abbiano distorto le nostre percezioni della realtà. Il pavimento dello spazio è ricoperto da un tappeto blu elettrico stampato con oggetti comuni ingigantiti,  apparentemente fuoriusciti da una borsa immaginaria, sfidando ulteriormente il senso e la percezione delle dimensioni dello spettatore. I piedistalli monolitici in sabbia fungono da espositori per i prodotti, ricordando allo stesso tempo allo spettatore la natura fugace del tempo. Per celebrare l’apertura dello store milanese, BOYY ha creato una speciale capsule collection. Caratterizzata da una tavolozza di colori creata per completare l’installazione (Orchid, Sorbetto, Ultramarine e Sesame) e due stili completamente nuovi (BOBBY SOFT 18 e WONTON 18) accanto ai design più iconici del marchio, la capsule è disponibile esclusivamente presso lo store italiano.