Violenza sulle donne: nel XII Municipio di Roma panchine rosse e pugili

Contro la violenza sulle donne, non solo gesti simbolici, ma anche una dimostrazione di lotta romana
0
82

Il XII Municipio di Roma e le Associazioni fanno rete contro la violenza sulle donne.

Il 25 novembre, data scelta come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, in Piazza Quinto Cecilio, alle ore 10:00, verrà inaugurata una panchina rossa, divenuta da tempo il simbolo di questa battaglia.

Saranno presenti anche le associazioni UDI, Differenza Donna, Donne e Diritti, Donne e Società e Toponomastica Femminile. A seguire, in Via Raffaele Balestra, 2a, alle ore 12:00 si terrà una lezione di yoga gratuita organizzata da Samsara Yoga, (prenotazione obbligatoria yogasamsara.yoga@gmail.com). 

Ma non ci saranno solo gesti simbolici. Nel pomeriggio, alle 18:00, in Via Giuseppe Ghislieri, 13, si potrà partecipare ad una lezione gratuita di lotta dell’Accademia Romana d’Armi (prenotazione obbligatoria accademia@scherma.roma.it). Un modo per insegnare a tutti i partecipanti alcune tecniche di autodifesa.

Nei giorni scorsi era stata già inaugurata un’altra panchina, presso il Parco Vanni, in collaborazione con l’Associazione Mio fratello è figlio unico, che si è occupata di dipingere la panchina. A seguire, Anna Lisa Brozzi, campionessa europea in carica dei pesi piuma, e Pasquale Di Silvio, pugile professionista, hanno illustrato alcune tecniche di autodifesa pensate per aiutare le donne a rispondere in caso di aggressione.

Si tratta di un’iniziativa che è stata fortemente voluta da Gioia Farnocchia, Assessora alle Politiche di Genere e Pari Opportunità, da Silvia Tomassetti Presidente della Commissione Pari Opportunità e dalla Commissione, con il pieno sostegno di Elio Tomassetti, Presidente del XII Municipio.

La lotta contro la violenza sulle donne è una battaglia di civiltà, di giustizia, che deve avere dalla stessa parte le donne e gli uomini uniti dalla stessa forza e determinazione. La lotta per i diritti delle donne è una battaglia di tutti” ha commentato Silvia Tomassetti, Presidente Commissione Pari Opportunità del Municipio XII.

La panchina rossa ci riporta al vuoto opprimente di una donna che non c’è più perché uccisa. Il rosso è un colore potente: il colore del sangue che ci scorre nelle vene, ma anche del sangue che indelebilmente macchia le mani dei femminicidi. La panchina rossa è il simbolo di un’assenza inaccettabile, ma anche, in un certo senso, della nostra presenza che non permette a nessuno di dimenticare. È un monito a tutte e a tutti a farsi memoria viva. È il simbolo di una lotta che riguarda tutte e tutti, e che vale ogni giorno delle nostre vite” ha aggiunto Gioia Farnocchia, Assessora alle Politiche di Genere e Pari Opportunità.

 

“Condanniamo fermamente qualsiasi tipo di violenza sulle donne. Una piaga che rappresenta un fallimento della società, da combattere con educazione e prevenzione. Il cambiamento deve essere prima di tutto culturale, e per questo lavoriamo. Inoltre, come ente locale, abbiamo l’ambizione di aprire un centro di secondo livello dedicato al reinserimento delle donne vittime di violenza” ha concluso Elio Tomassetti, Presidente del Municipio XII.