Guido Argentini presenta “ARGENTUM”, una nuova frontiera della fotografia

0
1226

GArgentini_FNM

Di Isabella Tamponi 

ARGENTUM di Guido Argentini

La perfezione e la bellezza in 100 scatti d’autore.

Roma – scultura, danza, fotografia si fondono per dare vita a un’espressione artistica inedita e spettacolare. Così, dal genio artistico del fotografo italiano Guido Argentini nasce ARGENTUM, progetto fotografico e cinematografico che evoca i piani lucidi luminosi dell’opera dello scultore rumeno Brancusi e la verve degli schizzi delle ballerine di Edgar Degas.

Classe 1966, di Firenze. Dopo aver frequentato per tre anni la facoltà di Medicina, all’età di 23 anni decide di fare della sua passione per la fotografia un mestiere e diventa fotografo. Da allora la moda e la bellezza sono i temi principali del suo lavoro. Dal 1990 Guido Argentini vive a Los Angeles. I suoi lavori sono stati pubblicati da alcune delle riviste più importanti del mondo tra le quali Vogue, Marie Claire, GQ, Playboy, Amica. Grazie a queste collaborazioni si sviluppa la sua personale ricerca per una realizzazione simbolica del tema femminile.

 

Frutto di una ricerca personale inedita, che unisce l’amore per la scultura a quello per la danza, in ARGENTUM l’artista isola le figure umane in movimento dal loro contesto abituale, disponendole in contrasto con le forme archetipe della geometria, raggiungendo così una perfezione a metà fra la solidità della scultura e l’energia viva della danza senza alcun ritocco in fase di post-produzione.

Il primo shooting in cui ho dipinto il corpo di una modella d’argento è stato realizzato a Miami nel 1995. Nei primi anni ‘90 la mia fotografia ancora era incentrata sul corpo della donna visto come pura forma perché volevo trasformarlo in una scultura bidimensionale. Così ho iniziato a scattare in studio, con una sola luce e soltanto un muro bianco dietro la modella. Dipingere tutto il corpo in argento, eliminando la pelle, è stato l’atto di astrazione più estrema.  [Guido Argentini]

Nel 2013 il libro fotografico di ‘ARGENTUM’ si trasforma in un film realizzato e prodotto da Argentini che nella colonna sonora porta la firma di un altro italiano, il pianista e compositore Alessio Nanni. È possibile vedere il trailer cliccando qui.