Sanremo

0
829

sanremo_panorama 2 fnm

Sanremo

Quando si pensa ai fiori e alla musica, viene spontaneo pensare a Sanremo. È la città del Festival ed è la culla dei colori della Riviera ligure. Eppure, considerare Sanremo solo per questi due elementi vuol dire perdersi tante bellezze di una località unica, non solo d’estate ma in tutte le stagioni.

Per scoprire le bellezze di Sanremo, gli utenti di PaesiOnLine ne sottolineano la grande accoglienza per i turisti su due ruote, grazie a piste e percorsi ciclabili, ma anche il clima favorevole e, ovviamente, la natura.

Partiamo alla scoperta della città di Sanremo da un evento che è la cifra dell’attrattività sanremese: il Corso Fiorito. Chiamato anche il “Carnevale di Sanremo”, si tiene tra il mese di febbraio e quello di marzo, e prevede una sfilata di carri, interamente decorati con fiori della Riviera, ciascuno rappresentante un comune circostante, da Ventimiglia a Bordighera, da Taggia a Imperia e così via. La sfilata si tiene sul Lungomare, la bellissima strada vista mare che percorre il centro di Sanremo, e decorata da centinaia di palme donate alla città di Sanremo da Maria Aleksandrovna, Imperatrice di Russia, poiché per tutta la seconda metà dell’Ottocento, e per buona parte del Novecento, Sanremo fu una delle città più amate dai vacanzieri russi sul Mediterraneo.

Questo speciale rapporto tra Sanremo e la Russia è ben evidente anche visitando la Chiesa di Cristo Salvatore, una bellissima chiesa in “stile russo” (con mura policrome e numerose cupole) costruita nel periodo 1912-1913 su progetto del russo Aleksej Scusev e dall’italiano Pietro Agosti, e che rappresenta un trait d’union tra la comunità ortodossa russa e l’accoglienza della Riviera ligure.

Passiamo dal sacro al profano e tuffiamoci nei divertimenti del Casinò, costruito a inizio del Novecento su progetto di Eugène Ferret, e voluto inizialmente come un teatro, sede di feste e ricevimenti e, solo parzialmente, come luogo dedito al gioco d’azzardo “di alta classe”, che fu legalizzato solo nel 1927. Riaperto dopo la Seconda guerra mondiale, e riadattato con un gusto classico che si combina con la modernità del gioco e delle attrazioni, il Casinò di Sanremo è uno dei luoghi più frequentati della città, alla pari dell’altrettanto famoso Teatro Ariston.

Costruito negli anni Cinquanta, e inaugurato nel 1963, questo teatro si trova sul centralissimo Corso Matteotti, la “passeggiata” della città, ed è una struttura utilizzata generalmente come cinema-teatro, salvo divenire, per una settimana all’anno, il centro dell’Italia in occasione del Festival, un appuntamento che è stato ospitato in questo luogo ininterrottamente dal 1977 ad oggi, con la sola eccezione del 1990, e che tutti avranno visto, almeno una volta, durante la settimana “sanremese”. Sanremo è, infine, anche una città di cultura: lo testimonia la presenza di Villa Nobel, un bellissimo edificio con le decorazioni arabeggianti, costruita a fine Ottocento per volontà del farmacista Alfredo Vaccheri, e che ospitò, nei suoi ultimi anni di vita, Alfred Nobel, l’ideatore del celebre premio, uomo di cultura e messaggero di pace.

Insomma, per quanti siano alla ricerca di una città ricca di bellezze, ricca di natura, e ricca di … riflettori, Sanremo è una meta ideale, per ciò che offre e anche per i luoghi che la circondano, e che la rendono adattissima tanto per un weekend quanto per una vacanza più lunga.