Ristofashion, Oh yes!

0
1057

Senzanome

Di Ramona Mondì

Ristofashion, Oh yes!

Gli stilisti ed il food? Un amore incondizionato tutto da…gustare.

 

Metti uno stilista e il suo buon gusto trasferito sul cibo e sul design è la cena alla moda è servita! Ok che ultimamente cibo e passerelle vanno d’amore e d’accordo, ma qui si tratta di qualcosa di più. Alias i “Ristofashion”, nome appropriatissimo per definire i ristoranti aperti da stilisti di fama mondiale.

Bulgari a Milano per esempio. Qui perfino i ravioli sono a forma di pietre preziose e sono cucinati con un ripieno di gamberi tritati; ricetta speciale, opera di uno chef altrettanto speciale, Roberto Di Pinto, il quale fino al 14 Luglio, con l’evento ‘Epicurea food Festival’, ospiterà i più grandi chef della cucina internazionale. Perché non approfittarne?

Sempre a Milano potete trovare Armani Nobu, dove la cucina jap si mixa con quella sudamericana e il design sobrio ma elegante è palesemente riconducibile all’iconico stile Giorgio! Che dire poi di Dean e Dan, i gemelli creativi di Dsquared? Il loro paradiso, Ceresio7, sorge sul tetto del palazzo storico dell’Enel a Via Ceresio. La location ha due piscine con vista mozzafiato sui grattacieli di Porta Nuova, e la regia del food è affidata allo chef Elio Sironi, il quale ripensa i piatti classici della tradizione con tocchi davvero innovativi.

Dopo uno spettacolo alla Scala di Milano non potete non fermarvi al Trussardi, dove lo chef Roberto Conti esalta i sapori nostrani attraverso influenze internazionali e tecniche culinarie uniche nel loro genere.

Andando verso Sud, fate tappa a Firenze, di fronte al Ponte Vecchio, al ‘Caffè dell’Oro’, locale appartenente alla famiglia Ferragamo. Lo chef Peter Brunel porta la sua creatività in cucina e sperimenta la formula all day dining, per andare incontro alle esigenze di una clientela internazionale e agli ospiti dell’attiguo Portrait Firenze, la nuova esclusiva residenza della società Lungarno Collection, con l’obiettivo di portare in cucina le sue creazioni ispirate al mondo dell’arte e dell’architettura, ottenute grazie ad un abile mix di ingredienti esotici ed insoliti con materie prime della tradizione toscana.

Dalla passerella ai piatti unici quindi. Un mix che gli amanti del buon gusto in toto non possono certo lasciarsi sfuggire!