Mostra “Sweet Death”

0
1714

 Sweet Death

Di Isabella Bellitto

Una Dolce Morte alla Biennale di Venezia

Verrà aperta al pubblico il 9 maggio e chiusa il 22 Novembre, la 56 edizione della Biennale di Venezia presso l’Officina delle zattere, Fondamenta Nani, Dorsoduro 947 Venezia.

La mostra Sweet Death del Padiglione Nazionale Guatemala è rappresentata da Daniele Radini Tedeschi, il critico d’arte romano, che verrà affiancato per la selezione degli espositori guatemaltechi dall’artista  Elsie Wunderlich, mentre per quelli italiani dal fotografo  Carlo Marraffa e Stefania Pieralice.

Lo scopo di Radini, questo è quello che dichiara, è la realizzazione di una mostra che unisca diversi Paesi e diversi culture in un linguaggio unico, quello dell’arte.

Se l’arte nei secoli ci ha mostrato emozioni, sentimenti, vita reale e storie di fantasia, potrà anche coinvolgerci con la presenza di una dolce morte; un viaggio tra le citazioni del cimitero Maya con le sue cappelle colorate, tra Barbie, i personaggi Disney, star del cinema, della moda e tanto altro.

Tra gli artisti del Guatemala, Mariadolores Castellanos  che presenterà opere quali sculture per metà bambole  e metà icone sacre; tra quelli italiani Garullo&Ottocento con la particolare opera raffigurante Silvio Berlusconi  in una bara di vetro e l’artista Paolo Residori  con l’opera “Parsmoke”, una bottiglia di profumo con all’interno dei mozziconi di sigaretta e vaselina durex.

Per visitare la mostra  avete sette mesi di tempo e se soffrite di necrofobia , “Sweet Death”  l’esposizione  ideale per prendere la morte con ironia!