Eleganza di montagna: Gruyeres

0
955

Gruyeres_326575274

Eleganza di montagna: Gruyeres

La Svizzera e i suoi centri di montagna rappresentano sempre le migliori scelte di viaggio per chi è in cerca della settimana bianca perfetta, da vivere a base dei paesaggi di montagna più belli, centri caratteristici ed eleganti serate nei numerosi locali dove provare la tradizionale cucina locale e l’atmosfera soft del Paese.

Luoghi come Saint Moritz e Zermatt sono dei veri e propri sinonimi di vacanza d’alta quota, ma soprattutto di classe e raffinatezza, e sono nomi che vengono immediatamente associati ad un clima vacanziero sofisticato. Seguendo i consigli degli utenti di PaesiOnLine  che l’hanno scelta, vissuta e amata, abbiamo deciso di allontanarci dalle consuete mete svizzere per portarvi in un centro piccolissimo ma che registra sempre un altissimo numero di visitatori grazie al suo aspetto da fiaba: Gruyeres , che conserva ancora oggi il fascino del tipico borgo svizzera di montagna e che, con la sua deliziosa semplicità, riesce ad incantare e a conquistare tutti.

Pur non trattandosi di una metropoli d’alta quota, anzi, Gruyeres è un’ambita meta turistica del Paese da scegliere anche solo per qualche giorno di permanenza, che ha dalla sua un’ottima posizione geografica che rende facilmente raggiungibili città come Friburgo, Ginevra e Lugano. Eppure siamo convinti che, una volta arrivati, sarà difficile staccarsi da lui per andare alla scoperta dei dintorni, poiché ogni suo angolo risulta davvero irresistibile.

Gruyeres_297352805

Oltre ad essere immerso in una splendida cornice naturale fatta di imponenti montagne, Gruyeres merita una visita per il suo notevole patrimonio storico e gastronomico. È per questo che abbiamo scelto di farvi cominciare con un tour del castello, il monumento per cui questa piccola cittadina svizzera è famosa: è il secondo castello più visitato del Paese, e vale la pena visitarlo sia per la sua importanza storica che per il raffinato aspetto. La struttura in pietra viva sovrastata da un tetto spiovente rosso, così tipica dei castelli svizzeri, colpisce al primo sguardo, e invita il visitatore ad oltrepassare il portone d’ingresso, dal quale si accede alle numerose ed eleganti stanze che attualmente ospitano una serie di eventi culturali come mostre ed esposizioni. Non dimenticate di fare una sosta nel giardino interno del castello che è un vero tripudio della natura!

Per avere una visione d’insieme del patrimonio architettonico locale è d’obbligo anche una visita alla Chiesa di San Teodoro, un incantevole edificio di culto realizzata nel più tipico stile delle chiese alpine. Quando ci si trova davanti a questo piccolo luogo sacro si ha davvero la sensazione di essere in un mondo a parte, favolosamente nascosto tra le montagne.

Ultimo, ma non per importanza, un giro del centro storico che rappresenta la chicca imperdibile di Gruyeres. È qui che potete percepire fino in fondo l’anima antica della cittadina, con le casette dai tetti in legno e piazze e stradine acciottolate che portano subito indietro nel tempo.

Dopo aver passeggiato così a lungo, è arrivato il momento di fermarsi per una tappa di gusto che qui, nella cittadina patria del groviera, è davvero immancabile. Gruyeres ha una tradizione lunghissima nell’ambito della produzione casearia, e non stupitevi se la scelta obbligata comprende il rito della fonduta. Vi basta scegliere uno dei ristoranti tipici di cui il centro storico è pieno e sedere a tavola per consumare il piatto tipico. Oltre ad essere un momento di trionfo per il palato, il piatto a base di formaggio fuso più famoso d’Europa (e più amato dai turisti!) rappresenta la perfetta occasione per fare nuove conoscenze: una volta che la fonduta è pronta, infatti, la tradizione vuole che ogni persona al tavola vi intinga con una forchetta un pezzo di pane tostato, e per questo il pasto acquista il valore di un vero e proprio avvenimento da vivere sotto il segno della convivialità e dell’allegria!