Immagimondo, il festival del viaggio di fantasia

Torna una nuova edizione della kermesse che porta alla scoperta di luoghi e culture.
0
42

Lecco con la sua provincia è ancora una volta lo scenario di Immagimondo, un festival il cui tema del viaggio viene declinato attraverso la musica, i libri, il cibo, i dibattiti, le mostre fotografiche, i documentari. La settima edizione della manifestazione, attesa dal 14 settembre al 4 ottobre 2019, fornisce un’occasione sorprendente e interessante per esplorare i tradizionali usi delle popolazioni in giro per il mondo, pur restando in un unico luogo. Viaggiare con la fantasia è possibile attraverso le molte suggestioni evocate dagli eventi di Immagimondo, in un fitto programma di appuntamenti che arricchiscono culturalmente.

L’inaugurazione della kermesse, ideata nel 2013, avviene grazie alla mostra fotografica “Rwanda, 100 more days” di Giovanni Mereghetti. La presenza dell’Ambasciatore della Repubblica del Rwanda S E. Jacques Kabele Nyangezi porta poi ad un dibattito in cui vengono illustrate le condizioni offerte attualmente ai turisti che visitano il Paese, la cui storia narra terribili vicende che l’hanno visto protagonista. E ancora, segnaliamo l’evento di venerdì 20 settembre il cui nome è “Butterfly Effect”. Nel corso di questo “viaggio”, Simone Savogin di Italia’s Got Talent recita accompagnato dalle composizioni musicali di Stefano Fumagalli. Sabato 21 settembre e domenica 22 sarà la volta di addentrarsi nel Sud Italia, precisamente a Bari e Matera, con l’aiuto di Andrea Mattei e dell’appuntamento che prende il nome “I Viaggi dell’Anima – racconti di viaggio al ritmo dei propri passi”.

Viaggiatori, studiosi, registi, fotografi, musicisti, giornalisti, raccontano il punto di vista personale e collettivo del meraviglioso mosaico di culture che colora la Terra. Senegal, Madagascar, Cina, Finlandia, Russia, sono alcuni dei luoghi protagonisti di Immagimondo 2019. Anche il territorio naturale, con le sue montagne, mari, fiumi, fa da cornice a questa kermesse che dà consigli a chi vuole ma soprattutto riesce a tramutare il sogno del viaggio in una scoperta ad occhi aperti. La bellezza dei luoghi si affianca alla conoscenza dei popoli, per comprendere che l’altro è sì diverso, ma allo stesso tempo simile.