La collezione Resort per la stagione AI 19/20 di Herno

Herno cambia volto per celebrare i suoi 70 anni di storia
0
660
herno

Il problema dei capispalla invernali, si sa, è quello di non saper sempre coniugare comfort (e giusto calore) con l’eleganza e la raffinatezza, evitando il temutissimo effetto Omino Michelin. Per fortuna per risolvere questo problema, da decenni, sembra pensarci l’azienda italiana Herno, che utilizza materiali tecnologici e all’avanguardia per cappotti, giacche e piumini che siano «esteticamente belli ma anche funzionali. Quali, le loro ultime novità?

La stagione più calda dell’anno, quella Primavera/Estate 2019, ha visto la rivisitazione da parte di questo colosso dei capispalla di lusso di due degli articoli presenti in archivio.

Quest’estate Herno ha sfoggiato parka dai volumi molto ampi, come se volessero rimandare al tipico stile orientale che vede il kimono come protagonista di un’espressione culturale e stilistica: il bubble-up moderno e metropolitano comprende modelli oversize che rispecchiano tutte le caratteristiche degli indumenti streetwear più in voga del momento.

La femminilità viene accentuata anche dalle cappe A-shape, che rispecchiano il capo bon ton per eccellenza, che non passerà mai fuori moda.

I tessuti di Herno

Per i nuovi look femminili firmati Herno tantissimi nuovi modelli, tutti da guardare anche sul sito jole.it. Diversi i tessuti tra cui quelli più naturali come il lino ed il cotone; quelli iridescenti in taffettà o leggeri a tela a vela; quelli con stampe scintillanti, seguendo le tendenze dell’anno in nylon o con eleganti bouclé.

herno

A cambiare rispetto le precedenti collezioni sono anche le fantasie che assumono un aspetto più orientale con i pregiati jacquard floreali, in suade e cachemire. I colori dedicati alla donna sono frizzanti e vivaci così come quelli della prossima collezione che evidenzia anche un grande avanzamento in campo manifatturiero. Infatti la casa di produzione Herno è riconosciuta in tutto il mondo per la distribuzione di capispalla di lusso, realizzati esclusivamente con i migliori tessuti di qualità del Made in Italy. Un lavorazione precisa e minuziosa che necessita di fare attenzione a tutte le fasi del processo di realizzazione fino a quello di vendita.

herno

Cambio di etichetta per Herno

A quanto pare, dall’ultima collezione presentata a Milano, per l’anno 2020, Herno si impegnerà a dar vita a nuovi tessuti, attraverso trattamenti e metodi di colorazioni all’avanguardia. Questo è il caso di giacche in neoprene e jacquard, bouclé, a fantasia check o spigati, pied-de-poule o nylon fioccati, tutti combinati con particolari trattamenti water resistant e windproff esterni che li renderanno impermeabili e performanti.

Niente verrà lasciato al caso: dalle zip con spalmature in poliuretano, con contrasti lucidi e opachi con linee nette, cappucci di design in Gore-Tex anche removibili. Tutta l’attenzione è messa a servizio del comfort e della vestibilità che da sempre definiscono i caratteri distintivi di questi giubbini di design.

Quest’anno inoltre Herno si prefigge una nuova sfida: la realizzazione della nuova linea active wear, sotto la nuova etichetta Herno Couture Engineering, che sostituisce la collezione di successo dal nome Laminar del 2012. Herno metterà a frutto la fusione tra esercizi di stile, esercitata dall’equipe di specialisti come sarte e modellisti ed avanzata innovazione tecnologica per confezionare il capospalla perfetto.

Ne vedremo delle belle!