Raccontare il sociale e il suo valore: l’evento Sowed

Una pochette piena di solidarietà - 9 Ottobre, Associazione Civita ROMA
0
140

Sono davvero felice di potervi invitare a questo evento significativo in questo momento storico dove le donne si stanno battendo per avere un salario migliore, per ottenere parità di genere, per combattere le violenze domestiche, insomma tanti temi che Sowed vuole illuminare sotto una luce differente.

I progetti Sowed sono volti a restituire dignità a donne che per un motivo o l’altro l’hanno persa, dignità che va ritrovata attraverso un lavoro stabile, un giusto salario, la soddisfazione di essere utile per la società e la consapevolezza di poter sostenere la propria famiglia, tutti obiettivi difficili da raggiungere quando non si hanno le possibilità economiche o psicologiche per un’istruzione adeguata.

Sowed propone corsi a donne che sono attualmente ospiti di strutture di sostegno o segnalate perché hanno bisogno di imparare un mestiere; ad oggi molti sono i professionisti e le scuole che si sono resi disponibili per organizzare corsi formativi, il primo corso realizzato è stato dedicato al mondo del Make up, con il truccatore Pablo che ha rilasciato un attestato di frequenzaFace Place Academy per un corso di trucco base alle partecipanti.

Questi corsi sono importanti, non solo per il mestiere che si apprende, ma anche per l’importanza di frequentare un ambiente differente dal proprio, di uscire dalle strutture di sostegno, o dal quartiere, e di incontrare professionisti, di sentirsi parte di un gruppo e di cominciare ad apprezzarsi ed a farsi apprezzare dagli altri. Inoltre, questi corsi offrono l’opportunità di entrare in luoghi dove si lavora e di sostenere dei colloqui per trovare il lavoro che si desidera, o che non si sapeva nemmeno di poter fare!

Siete invitati il 9 ottobre a Roma per il convegno “Raccontare il sociale e il suo valore. Una pochette piena di solidarietà.”, organizzato da Sowed Onlus, per illustrare i poggetti e premiare il vincitore del contest lanciato dall’Associazione, tra moda e solidarietà

Raccontare il valore del volontariato e come dalla nascita di relazioni tra attori diversi possa nascere progresso e benessere per tutta la società. Di questo si parlerà a Roma, mercoledì 9 ottobre, nel corso del convegno “Raccontare il sociale e il suo valore. Una pochette piena di solidarietà”, organizzato da Sowed, la Onlus dei SOcial WEDding fondata da Veronica Bello.

L’evento, ospitato nella sede di Associazione Civita, in Piazza Venezia, 11, dalle ore 10:00 alle 13:00, offrirà l’occasione per presentare i progetti futuri della Onlus e il vincitore del contest, realizzato in collaborazione con Manifatture Tessili Prete e la cooperativa sociale no profit Alice, con la partnership di Road to green 2020.

Interverranno Veronica Bello, Presidente Sowed Onlus, Elisa Prete, Strategic global marketing manager di Manifatture Tessili Prete, e Caterina Micolano, membro del Consiglio di Amministrazione della coop. Sociale Alice. Modera il dibattito Barbara Molinario, giornalista e Presidente di Road to green 2020.

Con il contest, il primo promosso dall’Associazione, Sowed aveva invitato tutti i creativi a ideare una piccola borsetta, pensata per la sposa, ma perfetta per tutte le donne, utilizzando tessuti 100% naturali, in lino o cotone, di Manifatture Tessili Prete. Il progetto risultato vincitore, sarà realizzato dalla Sartoria San Vittore, gestita dalla cooperativa Alice, all’interno degli Istituti Penitenziari di San Vittore e Bollate, dove lavorano donne detenute, che attraverso il proprio lavoro cercano di reinserirsi nella società.

Con questo incontro vogliamo raccontare il valore socioeconomico del terzo settore, evidenziando come realizzare delle reti relazionali tra soggetti diversi sia non solo possibile, ma auspicabile. – Ha detto Veronica Bello, Presidente Sowed Onlus. – Il nostro contest e la futura realizzazione della pochette vincitrice ne sono un esempio particolarmente esplicativo. Con questa iniziativa abbiamo creato una preziosa sinergia tra entità che hanno ragione giuridica diversa e che operano in ambiti diversi. Da tale sinergia, nasceranno opportunità di rinascita e di miglioramento per molte persone, dalle detenute dei laboratori sartoriali, alle donne che potranno seguire gratuitamente i corsi di formazione che finanzieremo con i proventi della vendita delle pochette. Come un sistema di economia circolare, dove si fa del bene e ci si arricchisce tutti, dal punto di vista economico, sociale e, soprattutto, dell’anima”.