A Venezia il Ballo del Doge di Antonia Sautter, glamour e sontuosità per un evento da sogno

Sabato 22 febbraio il Gala in maschera del Carnevale di Venezia, Carnival Rhapsody tra provocazione, redenzione e miracolo
0
485

Torna a Venezia il Ballo del Doge, il sogno in maschera più sontuoso del mondo. La data è fissata per sabato 22 febbraio, la location è la Scuola Grande della Misericordia, la firma dell’evento è quella della stilista e imprenditrice veneziana Antonia Sautter.

“Carnival Rhapsody – Provocation, Redemption, Miracle”

Titolo evocativo per il ballo in maschera più atteso dell’anno “Carnival Rhapsody – Provocation, Redemption, Miracle” arrivato nel 2020 alla sua 27esima edizione. Il ballo del Doge, una maestosa rapsodia veneziana, che prende spunto da  Brahms e Gershwin, per arrivare a sviluppare tre tematiche, la Provocazione intesa come una sfida che permetta al sogno di continuare anche contro le problematiche che hanno colpito Venezia negli ultimi tempi e lanciare quindi un grande messaggio di positività al mondo, la Redenzione vista come riscatto dalle avversità ma anche come libertà e liberazione che possono essere vissute proprio attraverso il carnevale, il Miracle che si ripete grazie al Ballo del Doge che riesce a salvare la città attraverso una magnifica direzione e una rappresentazione che vuole vedere Venezia rinascere dalle acque.

Un miracolo legato al sogno e all’amore per la città stessa, il cui senso è racchiuso nelle parole di Sautter :«Solo una grande passione animata da un pizzico di irrazionalità e leggerezza può portare alla realizzazione di un miracolo. Solo il grande amore per Venezia e di coloro che la amano veramente, può concorrere a questo miracolo. I veneziani sono i primi ad avere Venezia nel cuore, perché hanno un cuore grande. La mia parola d’ordine, da sempre, è sogno. Perché Venezia è essa stessa un sogno ad occhi aperti. Sotto gli occhi di tutti».

Ballo del Doge: maestosità e opulenza

Un gala di carnevale in versione glamour, dalle scenografie mozzafiato e spettacoli che vedono coinvolti più di 150 artisti. Tutto è definito e realizzato con maestosità e opulenza, dai capolavori sartoriali creati per ospiti ed artisti, dal menù di lussuosi banchetti al design floreale. Un evento nato nel 1994 che negli anni ha conquistato la fama del più sontuoso, raffinato ed esclusivo Gala in maschera del Carnevale di Venezia nel mondo, tutto questo grazie all’estro artistico di Antonia Sautter. In attesa del Ballo, che il sogno continui!