Audace e contemporaneo: ecco il total look per l’uomo 2021

Moda Uomo 2021: istruzioni per l'uso
0
212

L’uomo del (prossimo) futuro è sicuro di sé, e sa vivere in armonia con il mondo che lo circonda. La distanza tra le passerelle patinate e la strada si accorcia sempre più: gli uomini ormai seguono gli sviluppi della moda con passione e interesse. 

Il mondo dell’haute couture e le tendenze provenienti dallo stile urbano sono due vasi comunicanti, due universi che si fondono, dando vita a linguaggi che, in qualche modo, sanno perfettamente comunicare tra di loro. Ed è così che l’abito elegantissimo convive con le comode e evergreen sneaker, i capelli sono un fashion statement e gli accessori diventano sempre più protagonisti. Ma andiamo con ordine e scopriamo tutti gli elementi per un perfetto total look, da interpretare a seconda del proprio stile e personalità. 

Colori decisi (ma anche pastello) e il grande ritorno della pelle

Partiamo dalla scelta dei colori, che oggi più che mai ricade sui toni accesi, in una celebrazione delle tinte che provengono direttamente dalla natura, ma virate verso le loro versioni più brillanti. Ecco allora il rosso, che deve essere scarlatto, i marroni e i verdi, con interessanti creazioni anche per i più classici nero e blu. Quest’ultimo, però, diventa un super saturo e quasi aggressivo bluette.

Le passerelle ci hanno regalato anche incursioni in più delicate tinte pastello, abbinate ad accessori nelle loro tonalità più sgargianti. Tra i colori protagonisti, troviamo il rosa, che arriva a toccare punte di hot pink o fucsia. Per chi ama un look meno appariscente, ma pur sempre di forte impatto, ecco il blu cielo, oppure il fresco verde menta. I colori sono protagonisti di abiti dalle linee tradizionali, ma avvolgono anche accessori, come sandali, scarpe, calze, occhiali e borse.

Per chi è alla ricerca di un look estremamente raffinato, ma che resta comunque ancorato ad una interpretazione urban, gli stilisti propongono abiti color crema, abbinati alla loro controparte più cangiante. E poi c’è il grigio che torna, grazie principalmente ad Armani, nella sua versione più lucente, quasi a riflettere il chiarore delle mattinate primaverili. Insomma, il colore è usato non solo come gradazione cromatica di un tessuto, ma caratterizza le creazioni per la sua unicità e carica vitale.

E poi c’è il grande ritorno della pelle, o comunque del suo corrispettivo ecologico, per chi è più attento a problematiche di carattere ambientale. Giacche, cappotti stile Matrix, giubbotti o trench che traggono ispirazione dagli anni ’80, come anche i pantaloni che sono lucidi, effetto vinile. La pelle ritorna contemporanea e aggressiva, mentre (attenzione!) in passerella si è visto anche il montone, indimenticabile icona della moda anni ’90.

Capelli: tagli di tendenza all’insegna del grooming

Voglia di stupire e di lasciare il segno: i capelli giocano un ruolo sempre più decisivo nell’affermazione della personalità attraverso il look. D’altronde, anche famosi sportivi o personaggi dello spettacolo amano sottolineare un momento importante della propria carriera sfoggiando una capigliatura diversa da solito e, spesso, un po’ sopra le righe.

Quest’anno, chi ha voglia di cambiare non rimarrà deluso. I più affermati hairstylist propongono tagli che fondono diverse lunghezze per creare acconciature ricche di personalità. I capelli si fanno sempre più lunghi e le sfumature sono accentuate e alte.

Non c’è dubbio che, per riuscire a raggiungere il risultato sperato, c’è bisogno di mani esperte. Inoltre, si tratta di tagli che richiedono un’accurata “manutenzione”. A questo proposito, sono di grande aiuto le tecniche di grooming, ovvero lo styling attraverso prodotti specifici, che permettono di conservare un look impeccabile anche a distanza di settimane dal taglio.

Gli accessori must have: i veri protagonisti?

Per un total look veramente efficace, entrano in gioco scarpe, cappelli, come anche occhiali, borse e sciarpe, che riprendono i colori e le tendenze presenti sugli abiti. Prada propone un arcobaleno a tinte forti e decise per le sue borse in perfetto stile urban, dalle linee sobrie ed eleganti. E, dato che la borse è diventata ormai un accessorio fisso nelle collezioni uomo, Gucci reinventa il modello Jackie, ma declinato al maschile, da portare con larghi maglioni fantasia e pantaloni cargo, oppure jeans strappati.

Non importa se faccia freddo oppure no: la sciarpa in pelle di Berruti è perfetta se abbinata ad una camicia realizzata nello stesso materiale. La pelle torna anche sui cappelli, reinterpretando, in versione post punk, il basco. È lui il cappello di tendenza, e lo troviamo, sempre coloratissimo, anche in lana.

Per le calzature, le sneaker sono una grande conferma e, grazie alla loro versatilità, vengono indossate anche sotto i vestiti più eleganti, dei quali riflettono il colore. Stivaletti e mocassini sono di pelle, ma con la tomaia in gomma, mentre alcuni modelli, come succede nella collezione Prada, puntano all’essenzialità della pelle nera e lucida, con modelli alti sulla caviglia e senza cuciture, come splendidi stivali da fantascienza urban chic. Per finire, gli occhiali. Anche qui, vince il colore, abbinato a forme vintage o sperimentali e geometriche. Per quelli da sole, le lenti più trendy sono a specchio.