GOLA HUNDUN e la sua nuova opera “Moti Convettivi”

L’ultima opera di Gola Hunding, “Moti Convettivi”, realizzata all’interno del progetto “Inneschi” a cura di Industria Scenica
0
116

Gola Hundun è un’artista che sin dall’infanzia ha dedicato la propria vena artistica all’espressione della natura. Esplora temi come lo sciamanesimo, il vegetarismo e la spiritualità.

L’opera “Moti Convettivi”

La sua ultima opera prende il nome di “Moti Convettivi” perché legata al moto della Vita. Una meta-opera realizzata all’interno del progetto “Inneschi”, un’idea che nasce dalla voglia di unire collettività al singolo cittadino, l’arte performativa allo sviluppo sociale.

L’iniziativa è in partenariato con il Comune di Vimodrone, la Fondazione di Comunità Milano Onlus e LIPU Milano.

L’opera, che si dividerà in una parte installativo-scultorea e una parte di installazione ambientale, sarà composta da un nucleo centrale, rappresentante dell’energia cosmica. Ai lati e tutto intorno, foglie che dipinte come fuoco in movimento si lasciano trasportare da questa esplosione di energia. Ogni movimento ne crea uno successivo, richiamando le tre fasi del Triskele celtico.

Street Art a Roma: l'opera di Gola Hundun per un progetto di rigenerazione

La crescita veloce dell’albero diventa tangibile, è come se il movimento potesse prendere vita e ribaltarsi all’interno della realtà.

A questo si aggiunge, nell’area antistante al muro, la vegetazione composta da piante erbacee endemiche, insieme ad altre specie arboree come cespugli e cornioli.

L’opera non può definirsi conclusa, perché coinvolta all’interno di un moto di crescita infinita, come il ciclo della vita.

a cura di Elisa Guazzini