Passi di moda sul biondo Tevere – l’Alta Moda arriva al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo di Roma

La sfilata, narrata da Erica De Matteis, è stata organizzata da Ino Mantilla e Maurizio Passeri di Estesia
0
582

In occasione dei 150 anni del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Ino Mantilla e Maurizio Passeri di Estesia hanno presentato la sfilata “Passi di moda sul biondo Tevere”. Tre i designer a presentare le loro collezioni di Alta Moda: Alitza Garcia, Lina Medina e Kristal B. Le modelle hanno sfilato lungo il Tevere, uno scenario suggestivo che accosta la moda ad uno spaccato di vita romana, fra vogatori, canoe, gabbiani e barcaioli. A narrare l’evento, le voci di Erica De Matteis e Vittorio Erba.

“È una nuova partenza, sopratutto dopo gli ultimi tre anni che sono stati particolarmente difficili. Questo è un bel segnale di ritorno alla normalità. Fino alla scorsa edizione di Alta Roma, tutte le sfilate erano proposte online, in streaming. Adesso, siamo finalmente tornate a calcare le passerelle ed è molto emozionante” commenta la ex Miss Universe Italy.

Alitza Garcia 

La designer colombiana della Guajira, presenta coloratissimi look monocromatici, dove il drappeggio ed il plissè dei leggeri tessuti enfatizza ogni movimento del corpo creando volumi suggestivi. L’ispirazione è il concetto di libertà: gli abiti hanno silhouette comode, che non costringono e puntano sulla fluidità. Le scollature sono halter, a triangolo in stile impero e monospalla, trend che hanno dominato sulle passerelle internazionali. 

Lina Medina Swimwear

Il brand colombiano, sfila per la seconda volta a Roma, con una collezione giovane e colorata. Tema focale è la stampa tie-dye ed i giochi di volumi con maxi volant, minigonne a portafoglio con ruches, spalle importanti e lunghi kimono. I costumi si caratterizzano per la scelta della vita alta, le profonde scollature a V, il monospalla, il lace-up e le ruches. La designer Lina Medina, da sempre, propone una moda eco-friendly e sostenibile, puntando sul riciclo dei tessuti. Ad accessoriare i modelli, le mochilas di SolAzul di Rossana Redondo: “SolAzul Handmade è il risultato della mia profonda passione per gli artigianato colombiano e per la loro capacità di creare bellissimi pezzi dove moda e cultura si fondono”.

Kristal B

Unico brand italiano è Kristal B, nato da una sinergia madre/figlio, Cristina e Lorenzo. La loro è una linea di caftani luxury, dove la semplicità dei tagli incontra elementi caratterizzanti come il pizzo a contrasto cromatico, le stampe animalier con elementi peacock e piogge di cristalli. A concludere la serie, un outfit composto da crop top incrociato ricoperto di cristalli e minigonna a vita alta con lungo drappeggio scenografico. 

Il beauty look della sfilata

Le sapienti mani di Pablo Gil Cagnè per Face Place Academy hanno firmato i make-up look della sfilata. Pablo ha scelto una palette ispirata al Circolo Canottieri Tevere Remo, con una predominanza di blu e bianco: “Ci siamo ispirati ai grafismi, molto di tendenza in questo momento. Gli occhi sono enfatizzati da un punto luce sull’angolo interno che da un effetto di grande luminosità, riprendendo i look visti alle ultime sfilate di Parigi ed alla fortunata serie tv Euphoria. Sulle labbra, ho optato per il nude che si rivela sempre la migliore scelta quando gli occhi sono parecchio in risalto” commenta Pablo.

L’hair styling è stato curato da Domenico D’Ambra che propone uno stile semplice ed elegante. Per lo styling è stato infatti scelto uno stile smooth soft.

 

Ph. Credits: Luigi Saggese