Volo cancellato o in ritardo? Tutte le info utili su rimborsi e risarcimenti extra

0
35

Ricorderemo l’estate 2023 come quella più calda di sempre… augurandoci che questo record non venga battuto. Un caldo anomalo che ha causato incendi e blackout di luce ed acqua sia nel sud Italia (in particolare in Sicilia) che nell’isola di Rodi ed in Grecia, dove sono stati segnalati più di 82 incendi.

Tantissimi i cittadini Europei accalcati negli aeroporti per ritardi o voli cancellati. Quelli costretti a rinunciare al loro viaggio; quelli bloccati in città senza la possibilità di ripartire a breve o, ancora, quelli dirottati in altri aeroporti con lunghissime attese, ritardi e problemi logistici.

Cosa è bene fare in questi casi per ottenere rimborsi e risarcimenti? Ne ha parlato il nostro direttore, Barbara Molinario, durante una puntata di Agorà in qualità di membro del comitato tecnico scientifico di Consumerismo. 

Come ottenere un rimborso per un volo cancellato da o verso l’Unione Europea?

Hanno cancellato il tuo volo? La tua destinazione o l’aeroporto di partenza si trova all’interno dell’Unione Europea? Ecco gli step da seguire per ottenere un rimborso:

  • conservare il titolo di viaggio o qualsiasi altro documento che contenga il codice della prenotazione
  • Raccogliere tutte le informazioni relative al motivo della cancellazione del volo. Meglio se per iscritto, come su una mail
  • Richiedere un volo alternativo o il rimborso del biglietto e prendere nota dell’orario d’arrivo. Nel caso in cui si è accettato un volo sostitutivo il risarcimento verrà calcolato in base al ritardo totale rispetto al volo originario. 
  • Richiedere alla compagnia aerea di provvedere alle spese per cibo e bevande 
  • Richiedere assistenza tutte le volte che è necessario aspettare più del previsto in aeroporto.
  • Non accettare alcun tipo di offerta che possa annullare i tuoi diritti, come compensazioni o voucher per viaggi futuri. 
  • Richiedere il risarcimento per eventuali spese extra come hotel o taxi. In questo caso è necessario conservare tutte le ricevute delle spese non previste.

Quando non è possibile ottenere un rimborso:

  • Se la compagnia aerea ha notificato le circostanze straordinarie con un preavviso di 14 giorni
  • Se la compagnia aerea notifica la cancellazione del volo fra i 7 ed i 13 giorni di preavviso offrendo un volo alternativo che parte non più di due ore prima ed il cui arrivo è previsto meno di quattro ore dopo rispetto all’itinerario originale.
  • Se la compagnia aerea avvisa il passeggero con meno di 7 giorni di preavviso ed offre un volo alternativo che parte non più di un’ora prima ed il cui arrivo è previsto meno di dure ore dopo il volo originale
  • Se la cancellazione del volo dipende da circostanze eccezionali non è possibile richiedere un risarcimento. Rientrano in questa categoria: emergenze mediche, condizioni meteorologiche avverse, impatto di fulmini, restrizioni del traffico aereo, atti di sabotaggio, instabilità politica o atti di terrorismo. In questa categoria non rientrano problemi tecnici o ragioni operative delle compagnie aeree.

Se il tuo volo è in ritardo

Se il tuo volo ha subito un ritardo pari o superiore alle tre ore hai diritto all’assistenza aeroportuale che prevede:

  • pasti e bevande 
  • Sistemazione in hotel (se necessario)
  • Trasferimento fra l’aeroporto e l’hotel (e viceversa)
  • Due chiamate telefoniche, messaggi via fax o e-mail
  • Rimborso del biglietto e volo di ritorno al luogo iniziale di partenza qualora il ritardo superi le cinque ore ed il passeggero decida di non proseguire il viaggio
  • Con un ritardo del volo di oltre tre ore si ha il diritto ad ottenere un risarcimento che va da un minimo di 250 € ad un massimo di 600 € (nello specifico: € 250 per passeggero per tratte aeree fino a 1.500 chilometri; € 400 per le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1.500 chilometri e per tutte le tratte fino a 3.500 chilometri; € 600 per le tratte aeree superiori ai 3.500 chilometri). Nota bene: il diritto al rimborso per ritardo non può essere riscosso se la compagnia aerea può dimostrare che il ritardo è dovuto a circostanze eccezionali quali condizioni meteorologiche avverse, scioperi, allarmi per la sicurezza, bird strike.

Se il tuo volo viene cancellato

Nel caso in cui la compagnia aerea decida di cancellare un volo per ragioni di sicurezza, al passeggero vengono offerte tre possibilità:

  • il rimborso del biglietto
  • Un voucher del 20% superiore al prezzo per un successivo viaggio con lo stesso vettore
  • Un viaggio, anche su altra tratta, da utilizzare in un periodo di tempo limitato

Allarme incendi: è possibile chiedere un risarcimento?

Qualora il volo sia stato cancellato due settimane prima della partenza, ogni passeggero ha diritto ad un risarcimento (in media di 250€) oltre al rimborso del biglietto. Purtroppo, gli incendi sono eventi straordinari e imprevisti, quindi non è possibile essere risarciti.

Il caso Rodi

Per chi si trova a Rodi durante questo periodo di emergenza, Lui e Jet2 hanno previsto di mandare sull’isola, fino a martedì 1 Agosto, aerei vuoti per consentire il rientro dei turisti. A causa dell’alto numero di turisti presenti a Rodi, i tour operator non riescono a soddisfare tutte le richieste di assistenza ed accoglienza, dati i danni a strutture, alberghi e case vacanza. È possibile richiedere un rimborso, ma non è possibile richiedere un indennizzo visto che si tratta di una circostanza eccezionale. 

In questo momento la situazione in Grecia è particolarmente grave. Non solo Rodi, ma anche Corfù. È stato calcolato che i roghi in Grecia sono più di 82, con un numero di sfollati record per il paese. Tutti gli Italiani che in questo momento si trovano sul territorio greco, possono scaricare la App gratuita “Unità di Crisi”, tramite la quale è possibile ricevere tutti gli aggiornamenti.

Cosa fare se si ha un imminente volo prenotato per Rodi? Naturalmente il consiglio è quello di cancellare il viaggio ed optare per un’altra destinazione. Ed in questo caso che opzioni ha il passeggero?

  • Chi ha prenotato il proprio viaggio tramite tour operator ha diritto ad un rimborso integrale
  • Chi ha prenotato in maniera autonoma, può richiedere un rimborso o un volo alternativo solo nel caso in cui il volo viene cancellato. Non si ha diritto ad un ulteriore indennizzo in quanto le cause sono legate a circostanze eccezionali. Qualora il volo non sia stato cancellato non è previsto alcun rimborso ad eccezione delle tasse aeroportuali. Fanno eccezione alcune compagnie aeree che stanno consentendo la rinuncia al volo gratuitamente come Easy Jet. Consigliamo, quindi, di informarvi con la vostra compagnia aerea per ricevere tutte informazioni utili.

Come ottenere assistenza legale gratuita

Qualora il passeggero necessitasse di assistenza legale, la Commissione dell’UE raccomanda di contattare il Centro Europeo dei Consumatori “ECC-Net Italia” con sede a Roma (Via G.M. Lancisi, 25 – eccnet-it@ec.europa.eu). Per consultare il sito web ci si può collegare all’indirizzo www.ecc-netitalia.it

Si tratta di un organismo finanziato dagli Stati membri dell’UE il cui obiettivo è quello di aiutare i cittadini europei con i reclami transfrontalieri, ovvero quelli che riguardano imprese e società.

Elettra Nicotra