Beauty Bowl: A tu per tu con le specialiste di Clinica Forma

0
87

Il primo dei tre appuntamenti con Clinica Forma, la medical suite del benessere e della bellezza a 360°

 

Durante l’open day tenutosi in Via Cagnola 3 a Milano, si è trattato un tema molto importante, tal volta preso alla leggera: la salute della nostra pelle.

Si è parlato della trasformazione cutanea attraverso le ultime tecniche di medicina estetica e la valutazione della pelle da una prospettiva dermatologica, per poter apportare benessere sia dal punto di vista estetico, sia dal punto di vista sanitario. Abbiamo chiesto dei consigli alle specialiste di Clinica Forma.

Clinica Forma: I Consigli:

Quando si parla di pelle è importante considerare che stiamo facendo riferimento all’organo più esteso del nostro corpo e come tutti gli organi può migliorare, o peggiorare, a seconda della cura che riusciamo a dedicargli e al nostro stile di vita. Sono infatti molti i fattori sia endogeni (nutrizione, attività fisica, fumo e alcol, patologie specifiche, età, eccessiva mimica facciale) ed esogeni (inquinamento, agenti atmosferici, radiazioni e raggi UV, gravità, tempo) che influenzano la salute del nostro organismo, la capacità delle nostre cellule di rigenerarsi correttamente e, di conseguenza, la qualità della nostra pelle.”

Per migliorare la qualità della propria pelle è indispensabile:

  • “Sottoporsi a visite dermatologiche periodiche per risolvere eventuali patologie della pelle (si pensi all’acne), per prevenire l’insorgere di patologie più gravi come i tumori cutanei, per prendere per tempo e curare/rimuovere eventuali tumori cutanei insorti.”
  • “Praticare una corretta routine di cura e protezione della pelle: detergendo la cute, nutrendola e idratandola e proteggendola da fattori esogeni come raggi UV e agenti atmosferici.”
  • “Ricordare quali sono le caratteristiche di una pelle sana e di qualità: assenza di discromie o opacità, assenza di macchie, compattezza ed elasticità, levigazione ecc. Quando la qualità della nostra pelle diminuisce il nostro consiglio è di rivolgersi a un medico esperto che abbia a cuore la salute dei propri pazienti e che sia in grado di intervenire nel modo migliore. Ogni persona è un individuo unico e non è detto che un trattamento, o un protocollo, che è adatto ad un paziente vada bene per tutti.È molto importante rivolgersi a chi è anche in grado di diagnosticare correttamente potenziali patologie e valutare come intervenire.”
Clinica Forma, il benessere estetico e sanitario

Prevenzione: 

L’importanza della prevenzione attraverso controlli periodici;

Esatto! La maggior parte delle persone tende a sottovalutare l’importanza della prevenzione. Siamo tutti abituati a “correre ai ripari”… finchè il problema non si manifesta, non è un problema! Noi siamo molto contrari a questo modo di guardare “alla salute”. Purtroppo so che quello che dico ha anche un risvolto economico, ma è molto meglio investire in visite periodiche e prevenire (o intervenire per tempo) determinate problematiche e patologie più gravi.”

So che quello che dico può apparire come un paradosso, dato che la nostra principale attività è la medicina e chirurgia estetica, ma per noi è importantissimo legare il concetto di “Estetica” al concetto di “Funzionalità e Salute”. Uno non può esistere senza l’altro. Un esempio è il “Photoaging” utile per eliminare le macchie. È vitale (realmente) diagnosticare se la macchia è un melasma o un melanoma… eseguire il trattamento su un melanoma potrebbe condurre alla crescita smisurata e velocissima del tumore.”

Clinica Forma: I Trattamenti

Sono molteplici i trattamenti che troviamo elencati sul vostro sito e di cui abbiamo sentito parlare durante il vostro open day, potete farci qualche esempio per fasce di età e problematiche? Ad esempio: pelle giovane tendente all’acne, pelle matura segnata dal tempo e dallo stress infine, pelle sensibile con accenni di dermatite.

Distinguiamo subito la pelle che presenta una patologia attiva (come ad esempio l’acne o una dermatite ancora attive) dalla pelle che non ha un problema sanitario in corso. La prima cosa da fare è sempre risolvere il problema sanitario. Non ha senso intervenire con un laser o un peeling su un’acne attiva. Una volta risolto il problema sanitario ci si può concentrare sull’inestetismo provocato, come ad esempio esiti cicatriziali, rossori, discromie, secchezza eccessiva ecce cc.”

“Come hai giustamente detto sono molti i trattamenti che, in generale, sono in grado di migliorare la qualità della pelle. La bravura del medico è saper consigliare correttamente la/il paziente e definire dei protocolli su misura, combinando diversi trattamenti, in modo da ottenere il miglior risultato possibile che sia in grado di soddisfare il paziente da un lato, e il medico dall’altro.”

3 Protocolli:

 “A tal proposito posso citare 3 protocolli che abbiamo creato in Clinica Forma.”

  1. PEELING CHIMICO + MICRONEEDLING: Alternare i trattamenti.. Stimola la produzione di collagene, riducendo rughe e migliorando la texture della pelle, oltre a ridurre macchie scure e migliorare gli esiti cicatriziali.
  2. PROTOCOLLO MICRONEEDLING e ESOSOMI: Questo protocollo, estremamente innovativo, promuove la rigenerazione tissutale, modula l’infiammazione, trasferisce informazioni biologiche vitali tra le cellule e riduce lo stress ossidativo.
  1. PROTOCOLLO LASER CO2 FRAZIONATO da solo o con ESOSOMI: Una vera e propria rigenerazione tessutale, offre benefici significativi nella riduzione delle rughe, delle cicatrici, delle macchie scure e nell’iperpigmentazione, migliorando complessivamente la texture della pelle.

Il medico capace è in grado di personalizzare i protocolli, modificandoli e integrandoli in base alle necessità e ai desideri del paziente. Al fine di nutrire e idratare  la pelle si può procedere con le biorivitalizzazioni che nutrono direttamente il derma. Per la lassità invece si può agire (o integrare uno dei protocolli) con la radiofrequenza. In conclusione, per stringere i pori della pelle e/o per ridurre la sudorazione del viso, si procede invece col mesobotox: micro-iniezioni molto superficiali.”

 “Il messaggio che voglio far passare è che non esiste una risposta valida per tutto, ognuno di noi è unico e ha specifiche esigenze mediche… questo è anche il bello del nostro lavoro.”

Per Clinica Forma, la forma è sostanza.

Clinica Forma: La Medicina della Longevità

Abbiamo sentito parlare della medicina della longevità, di cosa si tratta, cosa si intende? Erroneamente molti credono che si tratti di botox e filler, ambedue in grado di prevenire i segni del tempo, è davvero così? Basta questo?

Decisamente non si fa riferimento ai soli filler e botox. La stessa terminologia “Medicina della Longevità” in realtà è una modifica del primo termine inglese utilizzato per definire questa branca medica “AntiAging”. Il termine “sfortunato” ormai viene collegato all’invecchiamento estetico, non destando l’interesse di chi ancora vecchio non si sente. Non è sbagliato pensare al fattore “estetico” dell’invecchiamento, ma è scorretto limitarsi a quello… diciamo che si interviene ANCHE sull’estetica. In realtà si fa riferimento ad una branca medica importantissima e che in mercati più maturi come quello americano viene considerata di primaria importanza.”

“Faccio un po’ di chiarezza: la medicina della Longevità è direttamente collegata con la più ampia branca della medicina funzionale e potenziativa. Lo scopo di chi si occupa di Longevità è permettere al nostro organismo di funzionare al massimo delle proprie possibilità a prescindere dall’età biologica che abbiamo.”

Considerazioni:

“Per spiegare in modo molto sintetico la medicina della longevità bisogna prima fare 2 considerazioni:

  • Il nostro corpo è uno strumento complesso, fatto da miliardi di cellule che lavorano simultaneamente e comunicano autonomamente tra loro.
  • Siamo costantemente sottoposti a stress. Non mi riferisco solo allo stress emotivo, ma a qualsiasi elemento che provoca una reazione automatica del nostro organismo.”

Ora… esistono stress buoni e stress cattivi. Si pensi alla reazione automatica del nostro corpo quando abbiamo freddo: un brivido. Il brivido altro non è che uno spasmo muscolare automatico che serve a scaldare il nostro corpo (stress sano).”

“Altri elementi stressori sono invece negativi: fumo, alcol, radiazioni, inquinamento, dieta scorretta…

“Uno stress negativo e prolungato porta a un deterioramento delle funzioni cellulari del nostro organismo, a uno scorretto ricambio cellulare, e al cosiddetto “invecchiamento precoce” a causa di un’infiammazione cronica sempre più diffusa (che tra le altre cose rovina anche la qualità della nostra pelle). L’obiettivo della medicina della longevità è ripristinare il corretto funzionamento dell’organismo e delle sue cellule. Un organismo in equilibrio è un organismo sano e più bello, capace di combattere gli agenti stressori.”

Stress VS il nostro organismo:

Viviamo in un mondo e in un’epoca in cui l’aria che respiriamo, i cibi che ingeriamo, gli stress che subiamo, stanno man mano interferendo con il nostro organismo, la nostra mente, la nostra pelle. Come possiamo far fronte a tutto ciò?

Purtroppo quello che dici è tutto vero soprattutto per chi vive nelle grandi metropoli. Ricordiamoci però che il nostro organismo è una macchina meravigliosa, capace addirittura di rigenerarsi autonomamente a livello cellulare. La cosa migliore che possiamo fare è prenderci cura di noi stessi, sia autonomamente che rivolgendosi a professionisti corretti e capaci. Abbiamo la fortuna di avere diretto controllo sulla maggior parte delle attività che possono influenzare il nostro stato di salute generale.

Nutrizione, Attività Fisica, Riposo e Prevenzione sono tutte attività che possiamo controllare direttamente. Il consiglio che posso dare è SCEGLIETE BENE E COSCENTEMENTE. Scegliere è un verbo bellissimo secondo me: io posso SCEGLIERE cosa mangiare, posso SCEGLIERE se fare attività fisica o no, posso SCEGLIERE se andare da un dermatologo a fare controlli periodici, posso SCEGLIERE se rallentare un secondo e impedire stress eccessivi, posso SCEGLIERE quanto dormire… ecc. Che si tratti della qualità della nostra pelle, del nostro peso forma, della nostro livello di stress, noi possiamo SCEGLIERE… e allora scegliete di prendervi cura di voi stessi, di investire su controlli periodici, di selezionare un medico adatto e/o una clinica adeguata.”

Clinica Forma, la bellezza a 360°.

Valutazione:

Come avviene un’accurata valutazione della salute della pelle;

Tornando a parlare di qualità e salute della pelle. Una pelle sana e di qualità è una pelle luminosa, idratata ed uniforme, compatta, tonica ed elastica. Il medico estetico che approccia l’analisi valuterà proprio questi attributi e valuterà il protocollo migliore da adottare per rigenerare la cute qualora vi fossero difetti (rughe sottili o profonde, macchie, discromie, opacità, cicatrici da acne, secchezza eccessiva, lassità, carenza di collagene, ecc). Contestualmente è fondamentale valutare la pelle a livello sanitario: quando ci si trova di fronte a delle macchie è importantissimo capire di cosa si tratta ad esempio. Lo stesso vale se ci si trova di fronte ad una patologia attiva: non ha senso intervenire esteticamente con una patologia in corso.”

Affianco al controllo estetico consigliamo comunque un controllo sanitario periodico con un dermatologo bravo. Come ampiamente detto alcune malattie, anche molto gravi, possono comparire e crescere rapidamente.”

Clinica Forma: Consigli di Skincare:

Skincare, ad ogun* la propria si sa ma, quali sono i prodotti che proprio non possono mancare all’interno di una corretta skincare routine;

Come hai detto ognuno ha la propria routine. Quello che comunque NON può mancare è un detergente viso da usare mattino e sera, uno scrub esfoliante da utilizzare 2/3 volte alla settimana per eliminare le cellule morte della pelle, un siero e una crema specifici in base a quello che si deve trattare (es. esfolianti con attivi specifici per acne, o prodotti anti macchia, antiage, o solamente idratanti… ecc) e un tonico.”

Spopola la skincare coreana, pelli perfette che strizzano l’occhio all’oriente, boom di prodotti coreani acquistati sui siti internet o addirittura direttamente al supermercato. Quanto di tutto ciò che vediamo è vero? Siamo davvero ferrati sull’argomento?

Purtroppo non è tutto vero. Esistono prodotti di ottima qualità, questo senza dubbio, ma non esiste la bacchetta magica. Gli orientali hanno generalmente una pelle bellissima, ma se analizzassimo la questione più attentamente ci renderemmo conto che in oriente esiste una vera e propria cultura della pelle perfetta: si proteggono con creme a protezione 50+ tutto l’anno, anche d’inverno… non si espongono mai al sole diretto nelle ore centrali della giornata e hanno una routine di cura della pelle molto severa. Purtroppo a noi europei, soprattutto a noi italiani, piace molto il sole… bisognerebbe stare più attenti.”

Sensibilizzazione

Come sensibilizzare il lettore sull’importanza della salute estetica e sanitaria della propria pelle;

In Clinica Forma tendiamo a praticare una giusta dose di sano “terrorismo psicologico” sui nostri pazienti. Non curare correttamente la nostra pelle (e più in generale il nostro organismo) significa invecchiare prima, e più rapidamente… e nessuno vuole sembrare “più vecchio”. Noi medici possiamo sicuramente aiutare molto nel rallentare questo processo, ma il modo migliore per rallentare l’invecchiamento e rimanere in salute è prendersi cura di se stessi.”

Maria Ciani