INCIPIT & crowfunding: sperimentazione e dinamicità

0
1908

INCIPIT_FNM

Di Isabella Tamponi

Dalla “bottega” alla realtà

Il laboratorio dei giovani talenti debutta nella settimana del design milanese.

Cari amici di FNM,

non molto tempo è trascorso da quando vi abbiamo narrato le quasi surreali gesta di una nuova realtà: esattamente quella che ha preso il nome di INCIPIT, rievocazione di ogni nuovo inizio.

Ebbene, è giunto il momento di andare oltre le convenevoli presentazioni e di addentraci in questo mondo fantastico. La ragione di questo articolo non è soltanto che ci piace questa “nuova dimensione” di fare arte e renderla viva, ma che attraverso di essa possiamo parlarvi di altrettanti modi di promuovere l’ingegno e la creatività.

INCIPIT è un vero e proprio laboratorio formativo, che si propone come un’azienda di giovani fatta per i giovani, una bottega dove si apprendono le arti e i mestieri dell’essere designer negli anni 2000. Tra le sue peculiarità vi è anche l’innovativo modo di fare business, come ad esempio l’uso del crowdfunding. Si tratta di un processo di finanziamento che parte dal basso mobilitando persone e risorse. In pratica ognuno può donare e contribuire alla realizzazione di un progetto, ricevendo in cambio qualcosa legato al progetto stesso.

Debutto ufficiale di questa impresa sarà il Salone del Design che si terrà ad Aprile 2014 a Milano, nella location di Ventura Lambrate, luogo privilegiato dove da anni convergono giovani e creatività e dove sono presenti le realtà più interessanti e innovative nell’ambito del design. Della collezione 2014, due prodotti sono presentati attraverso la formula del crowdfunding. Si tratta dell’orologio Intempo, reinterpretazione ironica e scanzonata dell’orologio, connubio di funzionalità e design (di Filippo Castellani) e della lampada Tull, reinterpretazione delle vecchie lampade che solitamente si trovano nelle officine o nei capannoni industriali (di Tommaso Caldera).

La scelta del crowdfunding non è solo legata alla necessità di trovare fondi, ma anche al desiderio di proporre un nuovo modo di fare business, che parta dal basso e che renda tutti partecipi di un intero processo progettuale, dall’idea fino alla sua realizzazione e distribuzione.

Insomma, se vi abbiamo incuriositi almeno un po’ seguite gli sviluppi dei progetti attraverso i seguenti link: orologio Intempo: bit.ly/limoney_intempo; lampada Tull: bit.ly/limoney_tull. Oppure andate alla salone del design e diteci cosa ne pensate…

Stay connected!

[ScrollGallery id=1102]