PAFF! Palazzo delle Arti e del Fumetto in Friuli inaugura a Pordenone

Apertura prevista per domenica 9 dicembre con la mostra “Smudja. Da Leonardo a Picasso, viaggio a fumetti nella Storia dell’Arte”.
0
66

Il fumetto inteso in senso artistico, culturale e multidisciplinare, per spaziare gli orizzonti e aprire la mente. È questa la mission che si pone il PAFF! Palazzo delle Arti e del Fumetto in Friuli, non solo sede espositiva, ma presto arricchito anche da una serie di servizi, che comprendono una ludoteca, un ampio Store, un Info Point turistico, un Coffee Point, un auditorium attrezzato, un’Area Free Time.

Il centro di Pordenone è la location della nuova struttura, collocata esattamente in via Dante 33, e nata dalla fusione tra una villa ottocentesca, da poco restaurata e ampliata, con un’area dall’aspetto super moderno.

Il connubio di stili architettonici si rispecchia anche nelle finalità del PAFF! di diffondere cultura ad un pubblico eterogeneo ed universale, incrementare il turismo del territorio, accogliere eventi e incontri di partner privati, promuovere la formazione e la creazione di start-up. Un progetto ambizioso che spinge alla condivisione di esperienze, oltre che alla visita delle esposizioni in programma, a partire dalla prima che si intitola “Smudja. Da Leonardo a Picasso, viaggio a fumetti nella Storia dell’Arte”, aperta dal 9 dicembre 2018 al 24 febbraio 2019.

Gradimir Smudja, di cui si espongono le opere, è un autore di fumetti, illustratore e pittore nativo di Novi Sad, in Serbia, che vive in Italia da diversi anni. Una creatività che dalle sponde del fiume Danubio lo porta poi a Lucca, città in cui risiede. Sono oltre cento le opere in mostra, in un excursus storico e artistico dove i geni dell’arte europea del passato divengono protagonisti di un metaforico viaggio all’insegna dell’ironia e del virtuosismo, che sfatano grandi miti in maniera poetica e didascalica. Nonostante l’ironia, non manca però lo spessore artistico con cui i personaggi riempiono le tavole di Smudja, sempre doviziose di particolari e citazioni, tratti distintivi dell’autore. Ed ecco che le tavole si animano di protagonisti quali: Leonardo, Michelangelo, Velasquez, Bruegel, Rembrandt, Van Gogh, Toulouse Lautrec, Degas, Gauguin, e tanti altri.

Giulio de Vita, disegnatore di fama internazionale e direttore creativo del PAFF! di Pordenone, spiega così la scelta di esporre le tavole dell’autore serbo: “L’opera di Smudja incarna perfettamente il percorso del PAFF!: è divulgativa, divertente, incuriosisce e funge da cross over tra cultura di alto livello, divulgazione e intrattenimento. Smudja sprona ad approfondire la conoscenza dei maggiori artisti della storia dell’arte e la sua opera magistrale, sfrutta al massimo l’appeal e le caratteristiche del linguaggio del fumetto, con ironia e al tempo stesso grande precisione, facendoci entrare nell’universo visivo di ciascun Maestro riproducendone mirabilmente gli stili e facendone vivere tridimensionalmente le opere”.