Scopriamo i Migliori Trench Coat per la Primavera 2019

Ecco la nostra selezione di trench coat per la stagione che verrà. Tra modelli classici e novità, perfetti per la 'mezza stagione'.
0
89

Anche se ormai ‘non esistono più le mezze stagioni‘, il classico trench coat o spolverino non passa mai di moda. Anzi, viene ri-aggiornato, riveduto e corretto ogni anno. Uno dei capi must-have di ogni guardaroba, il trench coat svolge una funzione fondamentale.

Infatti, oltre ad essere un capospalla elegante, è un capo di transizione tra il cappotto invernale e l’assenza di giacche d’estate. Vi proponiamo una selezione dei migliori trench coat d’oltre manica, dove il tempo è spesso variabile e la ‘mezza stagione’ una realtà.

Non possiamo non iniziare da Burberry, il cui fondatore, Thomas Burberry, inventò il trench coat come lo conosciamo oggi. Rivoluzionario fu, infatti, l’uso del tessuto gabardine che lui utilizzò per primo. Il gabardine è un tessuto filato leggero, impermeabile, versatile e pratico. Per la stagione P/E 2019 il marchio propone vari modelli che spaziano dal modello classico, con qualche elemento innovativo, a opzioni più all’avanguardia. Il color miele, unito alla stampa check all’interno del trench coat Burberry sono iconici. Riccardo Tisci aggiunge alcuni nuovi elementi. Dalle rifiniture e dettagli in pelle alla cinta-corsetto. Lunghezze variabili, midi e maxi. Innovativo quello in nylon con stampa cerbiatto e polsini maxi.

Ma ci sono anche altri brand che propongono interessanti alternative. Eudon Choi aggiunge un cappuccio, in twill, rendendolo sportivo; orli a vivo e cintura staccabile. Monse, invece, gioca con le proporzioni. Grazie ad un effetto ottico, il trench sembra essere storto. La sensazione è amplificata dall’orolo asimmetrico e blocchi di colore. Il colore domina la proposta di Roksanda. Ispirandosi agli anni ’70 il trench coat del brand è a righe color pastello con colletto maxi. Infine, estremo è il design del trench coat di Christopher Kane. Sotto tutti i punti di vista. A partire dal colore, rosso, ai materiali usati, pizzo e PVC. Questo  capospalla stravolge tutte le regole del classico design. Per Vivienne Westwood, invece, uno statement da indossare: “What’s Good For the Planet Is Good For The Economy” (“Cio che è buono per il pianeta, è buono per l’economia”). Questo è il bello della moda: anche un capo iconico come il trench coat non è mai banale. Viene re-inventato di stagione in stagione, senza perdere la sua versatilità.

Da sinistra: Christopher Kane, Eudon Choi, Monse, Roksanda, Vivienne Westwood.