Salvatore Impollino presenta il bosco fatato di Fairyland

Nel cuore della Sicilia, un defilé magico per la SS 19 della Maison.
0
22

Una ballerina aggraziata volteggia sulle punte, indossa un abito estremamente prezioso e apre il defilé SS 2019 dello stilista siciliano Salvatore Impollino. Fairyland è il mondo fatato in cui l’artista ci conduce, come una fiaba che fa sgranare gli occhi per la meraviglia.

Luci che virano al purple, al blu, al verde, invadono la mente e abbracciano gli ampi scolli, i fiocchi importanti e le piume pensate per impreziosire i corpini di tulle nero. Spiccano incrostazioni di macramè ricamati su abiti d’organza, in ricordo agli stemmi dei regni più antichi, e opere d’arte copricapo che scendono sul volto, in tulle nero, per fate innamorate in abiti scuri a sirena, elegantissimi ed impeccabili. Le trasparenze conquistano l’intera silhouette rendendola lussuriosa, ma mai volgare.

 

Le principesse, invece, indossano chiffon leggero nelle nuance dei fiori presenti nella foresta e non rinunciano ai bustier ricchi di pietre preziose. Presenti agli abiti ampi di shantung, silver e nero, che riconducono immediatamente alle dame di corte dei castelli più facoltosi. Il dna della Maison Salvatore Impollino non poteva certo rinunciare alla femminilità siciliana, torna dunque il pizzo nero, sensualissimo su maxi dress fascianti.

A curare make-up e hair style Puccio&Franco, che, con assoluta coerenza al tema Fairyland, ha proposto un trucco occhi deciso e colorful, con forme geometriche e labbra nude. Lo sguardo è forte, penetrante e ben si sposa con i gioielli proposti da ‘Vanità’, in particolare gli orecchini che si snodano lungo tutto il lobo.

Menzione va fatta all’allestimento scenografico per mano di Loredana Ferrullo di Agripiù, all’organizzatrice Elina D’amico e alla photographer Alessia Maggio.