Le interviste di FNM alle donne per le donne: Michelle Marie Castiello

Michelle Marie Castiello CEO e Editor di RID 96.8 fm si racconta a FNM attraverso dieci punti tra lavoro e vita privata
0
430

CEO e Editor di RID 96.8 fm Michelle Marie Castiello è un turbine di carica, forza e determinazione.

Bella come il sole, voce energica e raffinata al tempo stesso, figlia d’arte, talent scout che ama selezionare esperti del settore per portarli in radio. Attraverso i  microfoni di Radio Incontro Donna, grazie ad una squadra di altissimo livello e un palinsesto vario e costruito su misura per ogni tipo di ascoltatore riesce a trasmettere contenuti culturali in modo leggero e con un tocco di femminilità.

Come ami definirti?

Donna, che ama essere donna ma che vuole stare allo stesso livello dell’uomo.

Che cosa vuol dire essere donna nel 2021?

Stiamo vivendo in un periodo in cui ognuno di noi deve riuscire a trovare una soluzione e soprattutto iniziare un processo di evoluzione interna. La sofferenza accomuna le persone e la cosa a cui ho pensato spesso, da donna, durante il lockdown, era la condizione di quelle donne che stavano subendo violenza domestica e non potevano uscire di casa per chiedere aiuto. Sono portata comunque a vedere il lato buono, il Covid-19 ha segnato le vite di tutti e mi piace pensare che da qui cambieranno molte visioni sull’universo femminile.

Pregi, difetti, la cosa che più ami di te e qualcosa che cambieresti

Uno dei miei pregi più grandi è di essere un talent scout proprio come lo era mio padre, riesco a riconoscere il talento ed avere una visione ampia su tutto. Un mio difetto? Forse il mio lato troppo impulsivo, rigido ed esigente non solo con gli altri ma anche con me stessa. Amo di me il fatto di non provare mai odio o cattiveria, non riesco a fare del male. Forse cambierei l’essere troppo schietta e diretta, non sempre la sincerità ripaga.

La decisione più importante che hai dovuto prendere e la scelta che ti ha cambiato la vita

Trovare il coraggio di aprire i microfoni di RID dopo tre mesi dalla morte di mio padre, ricordo ancora che, durante la prima puntata, c’era un vento fortissimo, proprio in quel momento ho sentito la presenza di papà, era li con me, con noi. L’evento che mi ha cambiato la vita è stato mettere al mondo mia figlia, quando ho scoperto di essere incinta ero a Miami, con una laurea in architettura d’interni, stavo studiando inglese e applicando il Feng Shui.

C’è stato qualcosa a cui hai rinunciato solo perché “sono una donna, non riuscirò mai”? (N.d.R. Domanda volutamente provocatoria)

Per me una domanda di questa non dovrebbe nemmeno esistere!

La donna più importante per te e un ricordo che ti porti dentro

Mia madre, il nostro è stato un rapporto in evoluzione, come spesso avviene tra mamma e figlia amore e conflitto possono nascere da caratteri opposti o da mondi lontani, per me il suo parere ed i suoi complimenti sono un motivo di gioia. Mi porto dentro il ricordo di quando ho perso mio padre e questo evento così doloroso mi ha unita ancora di più a mia madre.

Come riesci a conciliare lavoro e vita privata? E’ possibile farlo o ci sono momenti in cui uno prende il sopravvento sull’altra?

Non ti nego che ci sono stati periodi difficili anche per me, soprattutto quando era piccola mia figlia e mi sono ritrovata ad essere una mamma single. Penso che la cosa fondamentale per una donna al giorno d’oggi sia l’organizzazione, ti devi rimboccare le maniche, non vivere nel vittimismo ma essere in continua evoluzione. Si dovrebbe dare importanza alla qualità del tempo invece che alla quantità, mi creo degli spazi importanti per mia figlia, quel tempo è di qualità, è pieno, è solo nostro.

Sogni realizzati e da realizzare

Ho l’obiettivo concreto di portare RID 96.8 in TV, sto lavorando per questo. Se devo pensare ad un sogno, mi immagino su uno Yacht Fucsia.

Come ti immagini tra dieci anni, progetti, aspettative

Essere realizzati significa crescere ed evolversi, significa godere appieno dei momenti belli della vita, significa mettere passione in ciò che si fa proprio come fanno gli speaker di RID 96.8, mi piace poterli rendere tutti felici e questo mi fa sentire realizzata insieme al fatto di poter continuare a lavorare e costruire per lasciare quello che c’è di bello a mia figlia.

Un messaggio chiaro, importante che ti senti di lanciare alle donne

Fate le donne.