Le interviste di FNM alle donne per le donne: Ida Galati

Ida Galati, la Fashion Teller del blog Le Stanze della Moda, in un’intervista in cui parla dell’essere donna
0
206

Non ha bisogno di presentazioni Ida Galati visto il grande successo del suo blog e del suo profilo Instagram @lestanzedellamoda che vanta ben 75,8mila followers.

Il suo Tik Tok sta raggiungendo numeri da capogiro, i contenuti con consigli di stile uniti ad un tocco di grazia riescono ad avere un potere quasi ipnotico. Lei stessa in uno dei suoi video in cui ringrazia tutte le persone che la seguono si racconta così: «Sono quella dei voti ai look […] sono quella che vi parla anche di storia della moda, di libri, di scuole da poter frequentare, anche quella che vi racconta le news dal mondo della moda e non solo, tipo dove andare a mangiare o dormire[…] Da me regna la gentilezza e la buona educazione anche quando critichiamo insieme un look». Con lei un’intervista in dieci punti per conoscere meglio la fashion teller, che ci tiene tutti incollati allo smartphone.

Come ami definirti?

Appassionata

Che cosa vuol dire essere donna nel 2021?

Pensare di non avere limiti e riconoscere le proprie fragilità come doni preziosi che alla fine non hanno sesso

Pregi, difetti, la cosa che più ami di te e qualcosa che cambieresti

Amo la capacità di fare sogni grandi, di contro, a volte, quella di avere poco i piedi per terra

La decisione più importante che hai dovuto prendere e la scelta che ti ha cambiato la vita

Lasciare l’Italia per riscoprirmi a Londra e cambiare tutto.

C’è stato qualcosa a cui hai rinunciato solo perché “sono una donna, non riuscirò mai”?

In passato, ultimamente ho scoperto di saper fare tutto, anche montare un’intera cabina armadio e mettere da sola una carta da parati!

La donna più importante per te e un ricordo bello che ti porti dentro

E’ banale dire mia madre, ma come può non essere così? Da piccola volevo essere esattamente come lei, poi ho capito quanto fosse importante differenziarmi e comprendere che non ero come lei e che era anche bello così. Non c’è un ricordo preciso quanto piuttosto un atteggiamento che aveva nei miei confronti: la fiducia. Che io potessi essere e fare qualsiasi cosa. Prezioso per me.

Come riesci a conciliare lavoro e vita privata? È possibile farlo o ci sono momenti in cui uno prende il sopravvento sull’altra?

Facendo rete (con altre donne), per fondamentale perché spesso non ho potuto contare sugli uomini

Sogni realizzati e da realizzare

Realizzato: far coincidere la mia passione con il mio lavoro. Da realizzare: vedere il mio libro pubblicato ma soprattutto in vetta alle classifiche

Come ti immagini tra dieci anni, progetti, aspettative

Divulgatrice come adesso. Se posso sognare in grande (e ormai avrai capito che lo faccio): a condurre Sanremo

Un messaggio chiaro, importante che ti senti di lanciare alle donne

Che non abbiamo bisogno sempre di rivendicare chi siamo  e di avere tanto rispetto e amore per noi stesse. Questo, spesso, è il primo passo per essere rispettate e amate dagli altri.