Peace of Art – Arte e cultura contro la guerra

Il museo virtuale gratuito creato da Skylab Studios e Road to green 2020
0
159

È stato inaugurato Peace of Art, il museo virtuale creato da Skylab Studios con il supporto di Road to green 2020. Nei prossimi mesi si potranno ammirare alcune delle principali opere d’arte che fanno parte del patrimonio culturale dell’Ucraina.

Spiccano i nomi di Caravaggio, Guercini, Ciaglinski e Czechowicz, fra gli altri, con un totale di dodici opere d’arte di periodi storici diversi. Nucleo di questo progetto è il tema della pace ed è da questo che si sviluppa l’idea di una grafica pulita e luminosa, con un’ampia galleria dai colori chiari. Su ogni parete sono esposte opere custodite fisicamente nei principali musei ucraini quali il National Art Museum Ukraine di Kiev, il Museum Wester and Oriental Art di Odessa, la National Gallery of Art in Lviv e la M. Korshitsky Lviv Art Galery. Attualmente, i dipinti originali sono stati trasferiti in luoghi segreti per preservarli dal rischio di bombardamento.

Peace of Art contiene anche una sala dedicata alla divulgazione degli ultimi fatti di attualità legati al conflitto.

In questo spazio è possibile trovare un video apparso sui canali social del Times ed altri contenuti che possano informare il visitatore circa la situazione attuale in Ucraina. Su un’altra parete della sala è riprodotto il video realizzato dai Maneskin a favore della campagna del Global Citizien #StandUpforUkraine.

Tramite un rapido collegamento è anche possibile accedere alla pagina di Sky News UK interamente dedicata al conflitto, con una finestra su Stand Up For Ukraine.

Il tour del museo è gratuito, ma è possibile inviare donazioni.

Obiettivo di Piece of Art è anche quello di creare un luogo da quale ricostruire la cultura e la storia del popolo ucraino, salvando il patrimonio artistico.

L’Ucraina, da molti definita una wunderkammer di opere d’arte, rischia di vedere statue, quadri e molte altre opere d’arte distrutti dalla guerra. Un danno inestimabile per tutta l’umanità. – commenta Barbara Molinario, Presidente di Road to green 2020Quando Skylab Studios ci ha parlato di questa bellissima iniziativa, abbiamo deciso immediatamente di aderire. Crediamo sia importante preservare il patrimonio artistico del Paese, a beneficio di tutti, ma ci sembra anche un modo bellissimo di portare una piccola parte di Ucraina vicino alle migliaia di persone che sono state costrette a lasciare la propria terra, un modo per sentire di avere sempre con sé una parte di casa”. 

Una grande occasione per l’innovazione di scendere in campo e sostenere una causa cosi importante. La realtà virtuale veste i panni umanitari portando con sé in salvo il patrimonio ucraino mettendolo a disposizione del mondo intero.  – commenta Leonardo Tosoni, Art Director di Skylab StudiosUn’idea nasce dalla necessità di aiutare e tutelare una parte della cultura europea sfruttando le nostre conoscenze e le tecnologie più innovative per abbattere le distanze tra le persone e far parlare dell’Ucraina non solo per i bombardamenti e per gli esodi. Il popolo ucraino ha delle radici storiche importantissime troppo spesso sottovalutate e grazie a Peace of Art una piccola parte di questo tesoro, da oggi., è fruibile da chiunque e in qualsiasi momento e luogo”.