Il rosa shocking di Armani Privè osa con classe alle sfilate parigine

Paris Haute Couture Fall 18.
0
69

L’Haute Couture Fall18 continua a sorprendere. La terza giornata delle sfilate parigine ha visto Chanel in tutta la sua strabiliante bellezza, Alexis Mabille amante delle scollature snob, Giorgio Armani Privè con una donna di gran classe ma che osa col colore, e Alexander Vauthier in versione anni ’80! L’ispirazione è servita…

GIORGIO ARMANI PRIVE’ Il Rosa shocking su una cascata di piume lascia tutti stupiti, Giorgio Armani sceglie l’audacia, ma sempre con la sua estrema bravura. La classe non è acqua, ecco dunque una donna che indossa lo smoking sul nude, i fiocchi XL, la sovrapposizione delle frange su abiti trasparenti, e poi ancora abiti principeschi in chiffon ma anche linee pulite che esaltano la silhouette con le giuste trasparenze. I colori spaziano dal nero allo champagne, con tocchi di nuance eccentriche, ma si apprezzano anche le righe, da indossare con il corpetto di piume. Da lui impariamo a scegliere forme e tessuti, ad osare con eleganza e ad essere belle sia con gonna che con pantaloni!

CHANEL Karl Lagerfeld porta in passerella il tailleur con spacchi XL sulle maniche della giacca e sulle gonne, lì per incitare le signore ad essere sempre impeccabilmente eleganti, ma mai troppo conservatrici! Scollature e spalline saranno protagoniste della prossima stagione; prendete appunti: il collo alto si indossa insieme allo scollo a barca (si, i capi si sovrappongono), le spalline sono a sbuffo, ironiche e deliziose, sia sugli abiti che sulle giacche. Tirate fuori le gonne dall’armadio, ma bandite le mini! Si apprezzano lunghezze al ginocchio o alle caviglie, dritte, fluide, vaporose, di tulle, a pieghe o plissettate. Con Chanel tornano i guanti lunghi, rigorosamente in pelle e senza dita, e i decori 3D (anche all’interno del cappotto). La palette cromatica propone grigi, bronzi, bianchi, carta da zucchero, metallici e nero total (elegantissimo con inserti preziosi e trasparenze).

ALEXIS MABILLE I dettagli fanno di questa collezione un surplus di splendore! Alexis Mabille propone una donna romantica ma anche maliziosa, che ama farsi notare e che non lascia nulla al caso. Ad emergere sono i giochi eccentrici sulle scollature con volant, monospalla e grandi fiocchi, a valorizzare il decolté e le spalle, spesso scoperte. Tra i tessuti tornano imperterriti il tulle, il pizzo, la seta e il mikado, scelti sulle gonne (vaporose e lunghe) e sugli abiti, questi ultimi spaziano dall’XL fluido, sinonimo di libertà, alle forme strutturate dello chemisier. Colori utilizzati: bianco, nero, sfumature di verde, color block viola, rosso, fucsia, giallo oro e rosa cipria.

ALEXANDRE VAUTHIER Tornano gli anni ‘80 con le paillettes, le spalline importanti, la cintura in vita. I colori blu, viola e rosso si snodano sugli abiti drappeggiati (lunghi o cortissimi), e sui completi divisa caratterizzati dal blazer strutturato, da indossare anche sul nude. A risaltare è anche la scarpa: stivali imbottiti e drappeggiati scelgono il tacco a spillo e la punta eccentrica, per un accessorio importante che non passa mia inosservato.