Le Donne forti e indipendenti di Giuseppe Zanotti

Tra eventi e cocktail di presentazione, tutto quello che è accaduto alla Milano Fashion Week.
0
109

La settimana della moda Milanese è da poco giunta al termine, tra sfilate, presentazioni, party ed eventi, Milano, si è confermata ancora una volta la capitale della moda italiana. 

Tanti i brand che hanno sfilato in passerella, ma altrettante sono state le presentazioni durante questa settimana tra tutte: Giuseppe Zanotti, Isabelle Blanche Paris, Il Bisonte, Furla, Cat+King, e MIASUKI.

Giuseppe Zanotti: la collezione Giuseppe Zanotti SS 2019 è un omaggio alla donna: determinata, sempre diretta nelle sue scelte, capace di rinnovarsi e stupire giorno dopo giorno. In occasione dei 25 anni del brand, il designer riafferma ed esalta i codici stilistici che da sempre lo caratterizzano come: i materiali ricercati, i gioielli unici che si traducono in una sofisticata opulenza abbinata, spesso, a studiate proporzioni, per un’eleganza senza tempo. Il classico viene reinterpretato, rivive e si trasforma, grazie ai raffinati dettagli contemporanei e alle rinnovate silhouettes. “Every day red carpet”, il designer con le sue creazioni, riesce a trasformare anche la vita quotidiana, in un’irresistibile passerella. La collezione SS 2019 vede l’utilizzo di materiali nobili come impalpabili sete leopardo, camosci vellutati oppure rettili esotici, come il coccodrillo e i pitoni stampati su vitello. La palette colore spazia dall’elegant black al bright salmon, dal beige off white al brown marrakech, sino allo sparkling pink. Nei sandali non mancano i gioielli cristallo, anche con maxi pietre a solitario insieme a sandali daytime su ogni altezza, con tomaie in nappa che si avvolgono sul piede. Per il cocktail, gli eleganti sandali sfoggiano una maxi peonia in seta, oppure un gioco di tacchi asimmetrici sui quali sono incastonate baguette di cristallo. Nella collezione, inoltre, come voci fuori dal coro, ecco apparire i western booties, perfetti sotto i jeans perché  “la vera eleganza risiede sempre nel perfetto equilibrio tra follia e semplicità”. Infine, la pochette ideale ha forma cilindrica orizzontale, disponibile in tutte le tonalità della collezione.

Isabelle Blanche Paris: la collezione Primavera-Estate 2019 di Isabelle Blanche porterà la nostra immaginazione a perdersi nel bel mezzo di in un paradiso del sud-est asiatico, chic e lussureggiante. L’ispirazione nasce da un viaggio tropicale, attraverso l’antica e folkloristica Indocina francese. Ecco allora comparire stampe prismatiche “Pitaya” in una miriade di colori vivaci e tra i tessuti si confermano i classici eco-poliesteri; la combinazione di coulisse negli abiti e completi con stampe anni ’70, aggiungono alla collezione un tocco sportivo, giovane e fresco. Tutto ciò si traduce in un design ricercato e sofisticato, con tessuti pregiati e di qualità, ad un prezzo estremamente competitivo. Isabelle Blanche punta alla creazione di un’identità chiara e riconoscibile e con una forte personalità. Linee e forme innovative, vestibilità tangibili e confortevoli, a riprova che la collezione è progettata per tutti i tipi di donna. Infine lo stile e il design sono progettati in primo luogo dal team IB, a cui si affianca un direttore creativo con oltre dieci anni di esperienza nel Luxury Fashion Industry, insieme per creare la nuova #IsabelleBlancheGirl, dall’impronta chic e contemporanea. Non resta quindi che lasciarsi ispirare e partire per una fantastico viaggio nel nuovo mondo di Isabelle Blanche Paris.

Il Bisonte: ispirato da linee luminose e forme rotonde, la collezione SS19 porta Il Bisonte a Leatherland, un luogo fantastico dove l’artigianato autentico, che da sempre distingue il brand, si evolve con una collezione ispirata alla semplicità della lavorazione della pelle. Modelli femminili e maschili, dalle borse a tracolla a quelle da viaggio, dalle cartelle agli zaini, dai modelli per un uso quotidiano a quelli perfetti per un evento serale. Nuovi dettagli stilistici come bordi arricciati da una coulisse in pelle per un’apertura più ampia per la linea Curly, la linea Selleria, borse realizzate con pelle di vacchetta più spessa per offrire un migliore sostegno alla forma strutturata, dall’aspetto classico ed elegante. Infine, ispirato all’iconica borsa Caramella e Disco, la linea Candy, che aggiunge un tocco contemporaneo, con un nuovo hardware e materiali morbidi. La linea Flat, dagli elementi leggeri e maneggevoli, arricchita da una tracolla ed esasperata nelle dimensioni. Sprint è invece una delle linee pensate per l’uomo e realizzata in pelle di vacchetta: linea casual contemporanea ideale per la vita urbana, il lavoro e il viaggio, grazie ai tanti scomparti e alle pratiche tasche removibili. Così come le borse della linea Drop che combinano la leggerezza dei materiali con un design minimale ed elegante, realizzati in tessuto tecnico e pelle di vacchetta. Infine, sempre per l’uomo, borse Frame in pelle di vacchetta e camoscio, ampie e spaziose. I materiali principali sono la pelle di vacchetta, declinata in diverse tonalità come il rosa, il verde o l’azzurro; e la nappa, prodotta in Italia a concia vegetale e utilizzata per la sua morbidezza e capacità di adattarsi alle nuove forme della collezione, disponibile in tre colorazioni: naturale, nero e rosa antico. Il Bisonte, inoltre, apre un corner pop-up al quinto piano del prestigioso department store Bergdorf Goodman a New York, sulla Fifth Avenue. Lo spazio pop-up è dedicato ad una selezione di modelli della collezione donna che includono borse iconiche in produzione dagli anni ’70 e nuovi varianti stagionali. Per celebrare questa collaborazione Il Bisonte ha realizzato in limited edition per Bergdorf, la sua “Disco” Bag in pelle di vacchetta naturale con impressa a fuoco la scritta “New York”. La collezione è venduta contemporaneamente anche sul sito e-commerce del department store e nello spazio di vendita sarà attivo un servizio di embossing e personalizzazione del prodotto.

Furla: in occasione della primavera/estate 2019, Furla, per la prima volta, presenta insieme la collezione Donna e quella Uomo, oltre ad un nuovo logo, lineare, semplice, elegante come sempre nello stile della casa. Una lettera. L’iniziale del nome dall’azienda, del cognome del fondatore: una “F” stilizzata, che raddoppia sé stessa in un segno grafico. Come un blasone. Uno stemma araldico. Uno scudo. Come gli stemmi araldici delle famiglie italiane più antiche, come gli scudi delle città e dei borghi italiani. Borse dal design essenziale nelle linee e dai particolari minuziosamente realizzati secondo le tecniche artigianali italiane, quasi da lavoro per l’uomo e borse di assoluta praticità per la donna. La collezione racconta di un viaggio in Italia: viaggio sentimentale, dell’immaginazione il Mediterraneo. Le antiche Repubbliche Marinare, le città sul mare, i porti, i luoghi del turismo esclusivo e della bellezza selvaggia e della natura segreta. Un viaggio attraverso la vera ricchezza italiana: quella della cultura, dell’unicità del territorio raccontata con leggerezza. Un percorso culturale prima ancora che artigianale, storico prima ancora che manufatturiero. Una borsa, Furla Mediterranea, presentata in diversi modelli, caratterizzati da una tecnica di esecuzione artigianale tutta sua, e strettamente legata a un a tradizione italiana. I nastri jacquard, i nastri realizzati su antichi telai, la lavorazione della paglia, dell’uncinetto a mano, gli intrecci fatti a mano sulla pelle, la rosa dei venti con le più sofisticate perforazioni laser, l’uso midollino come quello delle ceste fatte a mano, le borse con termonastrature, il pvc trasparente blu che richiama la profondità del mare, materiali da vela, le cromature delle barche, gli intarsi delle pagaie in legno. La Liguria, la Toscana, la Sardegna, e così via: un viaggio sentimentale attraverso 7500 chilometri di coste italiane. Per la presentazione, è stata scelta la chiesa sconsacrata di San Carpoforo per raccontare una storia diversa, un viaggio immaginario fatto di proiezioni e suoni ma anche della scenografia nella piazza antistante San Carpoforo, con il ristorantino tipico che è stato “brandizzato” Furla, il carrettino dei gelati, i fiori e la band.

Cat+King: Cat and King Nation è una linea street wear unisex con un semplice messaggio: riportare la speranza. Collaborando con l’organizzazione anti-tratta Beauty for Freedom (BFF), la nostra missione è quella di potenziare i sopravvissuti alla tratta fornendo speranza e sostegno finanziario. La visione di Cat + King Nation per la linea è quella di utilizzare il potere della moda come strumento per potenziare le donne e le ragazze sopravvissute alla tratta a livello globale attraverso la programmazione sostenibile di BFF. Una percentuale dei proventi di tutte le vendite della capsule collection sarà devoluta a questa causa molto meritevole. La creatività è lo strumento perfetto per aiutare i sopravvissuti a iniziare a elaborare sentimenti ed esperienze. Beauty for Freedom lavora in aree dove ci sono alti casi di tratta di esseri umani. L’arte permette ai sopravvissuti di scoprire nuovi talenti, interessi e punti di forza mentre progrediscono nel processo di recupero e reintegrazione. Ad oggi, oltre 2000 sopravvissuti alla tratta e ai giovani a rischio sono stati serviti attraverso le iniziative di potenziamento di Beauty for Freedom e programmi di insegnamento in Ghana, India, Cambogia, Stati Uniti, Repubblica Dominicana e Haiti.

MIASUKI: il luxury brand per l’abbigliamento equestre presenta il suo concetto di lifestyle di moda lanciando la Capsule Collection “UNBOUND” per la primavera estate 2019 in occasione della Fashion Week di Milano. Competizione, allenamento e lifestyle, queste le parole chiave della collezione ispirata dal dressage che si compone di dieci total look, inclusa una nuova linea di accessori. Funzionale e confortevole, ma allo stesso tempo elegante e contemporanea, per una donna sicura e raffinata con uno stile di vita dinamico ma equilibrato, fatto di sport, lavoro e viaggi. La palette colori è composta solo dal bianco e dal nero, dei tessuti tecnici 4 way stretch, che massimizza mobilità e movimento. Le giacche hanno vite alte e strettissime grazie a tasche sapientemente posizionate e cinture elastiche loggate MIASUKI, che vanno a creare drammatiche forme a clessidra, donando un tocco sporty chic ai look. Inoltre, bomber, parka, mantelle e cappotti oversize con maniche a sbuffo e tagli asimmetrici; la classica tuta da equitazione viene resa up to date con le bretelle logate MIASUKI e una maxi zip a vista ispirata a quelle tipiche delle tute da surf. Anche i pantaloni da corsa a vita alta, vengono trasformati in cinque tasche con stampa effetto denim e banda loggata che corre lungo tutto il profilo della gamba. Infine la gonna pantalone, che arricchisce la linea con cuciture a punto sella insieme a tre body, ognuno con un design unico: uno con colletto a polo e profonda scollatura all’americana sulla schiena, uno con coulisse sulle spalle arricciate e uno con profonda scollatura frontale e gioco di bretelle intrecciate con logo MIASUKI. Tra gli accessori: uno stivale con gambale drappeggiato in morbida pelle, due modelli di borse: una shopper a trapezio in cotone trapuntato ripreso dai sottosella tipici del brand e manici in pelle intrecciata e una borsa a spalla, che richiama le forme delle sacche da strigliatura. Il cappello riprende la forma dei caschi da competizione, ma qui sviluppato in rafia. Artigianalità e innovazione del Made in Italy definiscono il DNA MIASUKI. Dichiara Mia S Lei, fondatrice e direttrice creativa del brand: “Non vale la pena di vivere se non ci spingiamo ad andare oltre i nostri limiti e a mettere in discussione lo status quo” . Infine, il lancio dei nuovi pezzi icona come un blazer customizzabile con il proprio nome ricamato sul taschino sinistro, che si abbina ai riding pants con cuciture a contrasto blu e bianche, la nuova giacca a peplo “Cora”, disponibile nel colore simbolo del brand Amarone e in nero, un’assoluta novità della collezione con la balza rimovibile in vita. Infine, ”Brianna”, il pantalone a vita altissima con tagli laterali della gamba rubati direttamente dai jodhpurs vintage da cavallo.