Tortini di mare per Conti e il suo Sanremo

0
1265

Moreno Amantini Come ti cucino il Vip Fashion News Magazine (149)

Di Moreno Amantini

Il Volo trionfa al Festival di Sanremo con il brano “Grande Amore” e la kermesse canora torna al suo antico splendore grazie a Conti, alle sue tre donne ma soprattutto alla buona musica italiana

Cari amici e care amiche di Fashion News Magazine ben trovati! Un anno fa, più o meno nello stesso periodo, proprio sulle pagine di Fashion News Magazine mi trovavo, come oggi, a commentare il Festival di Sanremo, definito da me, allora, come il “solito polpettone”. Ebbene si, sono fiero e orgoglioso di essermi ricreduto. Sono sempre stato un fedelissimo del Festival però devo ammettere che le ultime edizioni mi avevano lasciato un po’ di amaro in bocca: né le canzoni né la conduzione mi avevano entusiasmato. Fino a quest anno. L’arrivo di Carlo Conti ha secondo me riportato il Festival di Sanremo ad essere la manifestazione canora per eccellenza dove, naturalmente, a farla da padrona è la musica italiana. Conti si è dimostrato professionale, sobrio ed elegante. A differenza degli altri anni anche lo spettacolo televisivo è stato più scorrevole e veloce, meno noioso e intervallato da momenti di spettacolo davvero interessanti. Scelta ancor più azzeccata quella di portare come “super ospiti”, oltre ad artisti internazionali, anche i nostri cantanti. Le eccellenze della musica italiana si sono avvicendate sul palcoscenico dell’Ariston regalandoci momenti di musica e spettacolo davvero unici: da Tiziano Ferro a Gianna Nannini passando per Biagio Antonacci. Non sono mancati i comici e i momenti divertenti: Alessandro Siani, Pintus, Virginia Raffaele, Luca e Paolo e Giorgio Panariello. Chi più, chi meno, sono stati capaci di regalare un sorriso e momenti di riflessione al pubblico italiano. Non potevano mancare anche dei ricordi doverosi a due grandi artisti scomparsi nell’ultimo anno: Pino Daniele e Mango. Sono stati due momenti davvero commoventi.Fiore all’occhiello di questo Festival anche l’attesissima reunion di Albano e Romina: la celebre coppia ha emozionato tutto il pubblico riproponendo quelli che sono stati i loro successi e, tranne la freddezza di Albano in alcuni momenti, è stato davvero bello vederli nuovamente insieme.

albanoeromina_FNM

Insomma, Carlo Conti ha decisamente centrato la formula di questa edizione! Per lui un 10 pieno! Ad affiancare il simpatico fiorentino sul palcoscenico dell’Ariston c’erano Arisa, Emma Marrone e Rocio Munoz Morales, rispettivamente classe ’82, classe ’84 e classe ’88. Divertentissima Arisa, a tratti stralunata e molto autoironica. Esilarante il momento in cui, a seguito di una caduta, ha raccontato di aver preso un “anestetico” confondendolo con un antidolorifico. Quando Conti le ha fatto notare la differenza la simpatica Arisa è esplosa a ridere e ha aggiunto “Vabè, comunque lo consiglio a tutti!”Per lei un bel 9!Meno disinvolta Emma Marrone che ci ha messo qualche sera per lasciarsi andare ma poi tutto è filato liscio come l’olio. Attaccata dalla stampa e dai benpensanti per i suoi abiti e per la sua camminata non proprio aggraziata, Emma ha fatto, secondo me, la cosa migliore rispondendo a tono: “ma chi se ne importa! Io faccio la cantante mica la modella!”. Mai risposta fu più azzeccata. Anche per  Emma il mio 9! Della Morales che dire? Sicuramente una bellissima donna che però all’inizio non mi ha fatto molta simpatia. L’ho trovata fredda e un po’ “costretta”. Per non parlare di tutti quei proverbi spagnoli elencati ad ogni battuta! Colpa degli autori? Sicuramente, però anche lei poteva rendersi conto che stavano diventando un tormentone a dir poco fuori luogo! Nel corso delle serate mi è sembrata più a suo agio e alla fine devo dire che non è stata proprio da buttar via, tutt’altro. Per lei un 7.Felicissimo per la classifica finale del Festival che ha visto trionfare Il Volo con il brano “Grande Amore”, seguiti da Nek e da Malika Ayane. Finalmente al Festival di Sanremo torna a primeggiare il bel canto e la vittoria de Il Volo ne è una conferma eclatante. I tre ragazzi furono uniti da un’idea di Roberto Cenci all’interno del programma “Ti lascio una canzone” di Antonella Clerici. Da allora ne hanno fatta veramente molta di strada e ad oggi possono essere considerati a tutti gli effetti un “orgoglio” italiano visto che, con la loro musica, rappresentano l’Italia in tutto il mondo. Da New York a Mosca le loro esibizioni raccolgono un sold out dopo l’altro e, nonostante la giovane età, hanno già debuttato con i più grandi artisti del panorama musicale internazionale. Anche il Grande Placido Domingo non si è risparmiato nei loro confronti esprimendo notevoli apprezzamenti. Discordanti i pareri dal mondo dei social e dalla sala stampa del Festival che avrebbero voluto sul podio altri cantanti rispetto a Il Volo, considerati antichi e fuori tempo per il loro genere pop lirico. Personalmente trovo tutto questo davvero fuori luogo e il risultato ne è un esempio lampante. La canzone de Il Volo non solo è molto bella ma ha tutte carte in regola per aver vinto: melodia, testo e voce. Del resto in sala stampa c’era un po’ di tutto, compresi giornalisti che abitualmente si occupano di “Uomini e Donne” e dei tronisti di Maria De Filippi, figuriamoci quanto possano capirci di musica! Ca va sans dire!

il volo

A proposito del brano de Il Volo voglio svelarvi un aneddoto che credo sia passato in sordina per molti. Gli autori del brano sono Tommy Esposito e Francesco Boccia. Vi dice niente quest’ultimo? E se dicessi “turuturu”? Ebbene si, Francesco Boccia, autore di “Grande Amore”, partecipò come cantante al Festival di Sanremo nel 2001 in coppia con Giada Caliendo interpretando il brano “Turuturu”. Chi non se lo ricorda? Fu un tormentone per diversi mesi. Non ricordo come si posizionarono ma a distanza di anni ancora si canticchia. Insomma, personalmente sono davvero felice di come sia andata questa edizione del Festival e sono ancora più felice per la vittoria de Il Volo! Per tutti quelli che ne parlano male dico, come del resto faccio sempre: “Bene o male purché se ne parli!”
A questa edizione del Festival di Sanremo, a Carlo Conti, ad Arisa, ad Emma, a Rocio, a Il Volo e a tutto il carrozzone dedico la mia ricetta di questa settimana: “Tortini di gamberi, tonno e spada con caviale e glassa al balsamico!”

Tortini di gamberi, tonno e spada con caviale e glassa al balsamico
Gli ingredienti che ci occorrono sono: gamberetti in salamoia almeno un 250 grammi, un bel trancio di pesce spada, 400 gr di tonno al naturale, mollica di pane, pane grattugiato, olio, sale, pepe, erba cipollina, prezzemolo, caviale, 2 uova intere.
Prima di tutto cuocete in una padella il pesce spada. Nel frattempo mettete la mollica di pane a bagno con dell’acqua, sciacquate bene i gamberi e tagliuzzateli. Quando il pesce spada sarà cotto estraete l’osso centrale, la pelle e tagliuzzatelo a listarelle sottili. In una casseruola disponete il pesce spada, i gamberetti, il tonno, il pane bagnato, le uova, il prezzemolo, l’erba cipollina, un paio di cucchiaini di caviale, il pane grattugiato, il sale q.b. e il pepe q.b.
Lavorate il composto e preparate i vostri tortini con l’ausilio di uno stampo o semplicemente con le mani. Una volta pronti passateli in forno per una decina di minuti ed infine date l’ultima cottura in padella con un filo di olio. Impiattate e servite con guarnizione di caviale e glassa al balsamico! Bon apetit!

Dal mondo dei Vip e della cucina per il momento è tutto. Ci vediamo, anzi, ci leggiamo la prossima settimana! Mi raccomando, “Occhio al Vip e… leccatevi i baffi!”

Per leggere tutti gli articoli della rubrica “Come ti cucino il Vip“, clicca qui.