La via della Tarte Tatin

Una golosissima rivisitazione vegan della classica Tarte Tatin a base di mele e caramello
0
67

Ci sono strade che quando le intraprendi non puoi proprio più tornare indietro, non ce la fai è impossibile… ognuno avrà, nei cassetti della mente, un particolare ricordo legato ad un istante, un momento in cui qualcosa è cambiato. Lo so che suonerà ridicolo, però, per me, uno di questi ricordi è legato alla Tarte Tatin.

Mi ricordo ancora la voce dolce di questa chef così minuta e carina che mi domandava “davvero non l’hai mai assaggiata??”, facendomi sentire come una di quelle strane persone a cui manca davvero qualcosa; un’esperienza o una rotella o tutte e due, non so!

Mi ricordo la delicatezza sinuosa dei suoi movimenti e mi ci è voluto un po’ per realizzare che tutti quegli spicchi di mela si stavano trasformando in una delle ricette di cui sarei stata più golosa.

La Tarte Tatin, rispecchia tutta la bellezza e il tripudio delle cose semplici che leggermente “spostate”, anzi, che “spostate “ con sapienza si trasformano in qualcosa di davvero unico e speciale (come se una mela già di per sè non lo fosse).

Io la faccio molto spesso e sazia la mia voglia di qualcosa di buono, sano e sfizioso. La propongo adesso perché la adoro nei pomeriggi freddi, servita vicina ad un thè caldo e sotto ad una copertina di lana! Questa la mia versione vegana… ovviamente!

Ingredienti

50 grammi di farina di semola
150 di farina 0
1 cucchiaio di amido di mais
80 g di zucchero di canna integrale + 5 cucchiai

1 pizzico di sale fino

un po’ di cannella in polvere
2 cucchiai di olio evo o di mais
mele

Preparazione
Unire le farine, il sale, la cannella e lo zucchero, aggiungendo i cucchiaini di olio. Impastare fino ad ottenere una pasta frolla ed aggiungere un pochino di acqua se la consistenza dell’impasto lo richiede. Lasciare in frigo per un’oretta. 
Nel frattempo, preparare un caramello delicato, mettendo in un pentolino 5 cucchiai di zucchero di canna e due cucchiai di acqua, lasciando sciogliere bene e spegnendo il fuoco quando inizia a prendere un bel colore ambrato. Prendere una teglia rotonda e rivestirla con la carta da forno, quindi, versare il caramello e disporre le mele a spicchi, formando una raggiera. Terminare ricoprendo le mele con la pasta frolla stesa per il diametro della tortiera, abbastanza sottile. Cuocere a 180°C per circa 40 minuti. Estrarre e lasciare raffreddare per almeno 10 minuti, quindi capovolgere su un piatto di portata e servire tiepida. Bon apetit!

A cura di Noreen Loiacono e Delfina Mingione