Sabrina Persechino presenta la collezione Be-sign: tutto ciò che fai lascia il segno

Alta Roma - Haute Couture Autunno Inverno 2019/2020
0
61

“Lasciare il segno, incidere” questo il mood della collezione autunno inverno 2019/2020,  dal titolo “Be_sign”, presentata da Sabrina Persechino ad Alta Roma, l’appuntamento con l’Alta Moda italiana.

 Da architetto, la visione della designer è fortemente geometrica ed ispirata al Bauhaus, alla scuola di architettura, all’arte ed al design. Così, le silhouette diventano rigorose, minimaliste, con un marcato riferimento agli anni ’60, anche negli stampati. Lo scollo all’americana si irrigidisce mediante l’uso della pelle; le trasparenze see through attraversano il corpo femminile in modo retto; le gonne a tubino sono midi ed aderenti; i pantaloni skinny. Le linee dei capispalla sono dritte, attraversate da righe verticali a contrasto cromatico. Gli abiti midi hanno scollature squadrate o collo alto, dalla dai volumi ridotti ma mai second skin. Allo stesso tempo, Sabrina Persechino, porta in passerella anche una sinuosità più femminile come quella della jumpsuit dal collo halter strappeggiata sopra il punto vita o dei morbidi pantaloni palazzo. Questa Alta Moda metropolitana, prevede l’accostamento di materiali tecnologici come acciaio e plexiglass, accostati a fibre naturali come la seta o il cachemire. Punto forte della collezione sono le sensualissime jumpsuit con profonde scollature intervallate da elementi geometrici, con pantalone morbido. La stessa Sabrina Persechino ne ha indossata una in total black per i ringraziamenti finali. Forza e contrasto anche nella palette decisa composta da giallo, magenta, nero, bianco, rosso, verde, oro e nude. Gli outfit sono completati da sandali nude o in PVC che focalizzano l’attenzione sugli abiti. Il beauty look contiene l’elemento retrò del perfetto caschetto sbarazzino anni ’60, contrastato da labbra scure dall’impatto contemporaneo. Quella di Sabrina Persechino è una collezione indossabile, avanguardista e dall’impronta architettonica che però non manca di funzionalità. Elemento peculiare è la laceratura dei tessuti e l’incisione delle pelli: quel plus che fa la differenza fra l’Alta Moda ed il pret-a-porter.