Il guardaroba maschile prende qualcosa in prestito da quello femminile: fasce, borse e tricot alla Milano Digital Fashion Week

I trend setter dell’ultima giornata della Milano Digital Fashion Week, la spring summer 2021 vedrà l’uomo tra righe, fantasie e sfumature della terra
0
851

Giornata conclusiva della nuova frontiera della moda tutta al digitale che ha visto le proposte dei brand per la primavera estate 2021, si termina con le cinque nuove tendenze scelte dalla redazione di Fashion News Magazine.

Dalle ultime proposte della Milano Digital Fashion Week è emersa una moda uomo sempre meno seriosa o costretta, caratterizzata da stampe floreali, righe colorate, tonalità calde della terra e linee ampie e morbide per movimenti comodi.

Righe e fantasie

Cosa sarebbe un estate senza colori, righe o fantasie? Niente di più consolidato ed avvistato nell’ultima giornata della Milano Digital Fashion Week. Righe, fantasie e colori primeggeranno anche nel guardaroba dell’uomo. Ci ha pensato molto bene Gucci, tra temi floreali di ispirazione anni’70 e righe che prendono ogni direzione e sovrapposizione. Se si parla di righe, direzioni, colori e trame non si può non pensare al brand Missoni attraverso la proposta di un trailer elogio alla storia della maison.

Colori della terra

Oltre al nero, alle tonalità pastello tenue di Ermenegildo Zegna, ai powewrful colors di Gucci, sono state avvistate per la prossima primavera estate 2021 nuances della tonalità della terra che riportano a look dal sapore quasi incontaminato. Ricordano la roccia i giubbini con cappuccio di Gall, stesso grigio, stesse sfumature, stesse increspature, molto chiara la voglia di inserirsi ed adattarsi completamente nel contesto naturale. Zegna, Children Of the Discordance e Eleventy puntano su tonalità calde come la terra bruciata, giallo ocra, ruggine e verde militare

Intrecci, traforati, camicie

Chi l’ha detto che il tricot è solo per le donne? La prossima stagione calda vedrà per la moda uomo maglie a lavorazioni tricot come quella proposta da Federico Cina che resta aperta senza bottoni come una giacca morbida a maniche lunghe. Children Of the Discordance punta su una lavorazione a rombi traforati, anche qui la manica è lunga, il colore è il nero. Per quanto riguarda parti alte e camicie le proposte di Zegna vedono mise morbide con maniche raglan, senza colletto o polsini, che lasciano i movimenti morbidi e senza costrizioni. Sempre ampie e comode le proposte di Jieda che alterna maglioni dal collo alto a camicie con maniche corte.

Il completo maschile

Così come per maglie e camicie anche il completo maschile sembra tirarsi fuori da strutture o impalcature troppo rigide. Ermenegildo Zegna fa del comfort uno dei punti chiave della nuova collezione tanto da proporre maniche raglan anche su giacche che scendono dritte ed ampie sui fianchi. La finta rigidità dei completi di gucci è invece ammorbidita da linee, tessuti e colori.Linee più rigide ed essenziali da Andrea Pompilio e Eleventy, quest’ultimo propone completi da uomo casual dal mood sportivo da indossare su t-shirt o maglie con cappuccio.

Cappelli e borse

Gli accessori regnano anche per la prossima stagione calda. L’uomo potrà avere carta bianca su cappelli a tesa larga come quello di Federico Cina, coppole siciliane proposte da Eleventy, Gucci invece opta per berretto da nostromo e fasce fiorate multicolor. Di gran voga la borsa, il borsone, lo zaino, ampi, comodi, morbidi oppure più rigidi come la shopping o il baule di Gucci, questa volta Alessandro Michele si è divertito a portare sul monogram i cartoni animati.

 

Foto: Cameramoda, Instagram