Vegan pizza con curry, zucchine e curcuma

La classica torta pasquale rivisitata in chiave vegan, da leccarsi i baffi!
0
26

Vegan Easter? Si avvicina la Pasqua, un’altra di quelle feste in cui ci si raduna tutti intorno al tavolo, con amici e parenti, per condividere lo “sport” preferito dagli italiani: mangiare!

Ci sono tantissimi piatti gustosi che la tradizione suggerisce e devo dire che sono davvero gustosi: dalla pastiera alle lasagne, dalla colomba alle costolette… insomma, invitare gli amici a Pasqua e proporre qualcosa di healthy e vegan, mi ha davvero messo in crisi, più di una volta; perché giustamente si aspettano i cosiddetti “classiconi” e distrarli da quei sapori così antichi e decisi non è così semplice. Quest’anno ho scelto la via più difficile: sono partita da uno dei miei piatti preferiti da bambina, ovvero la pizza pasquale! Per tre quarti doveva essere mia, perché tutto il resto non mi sembrava così speciale. Era il mix di sofficiezza e sapori… e il fatto di poterla mangiare con le mani, permettendomi di continuare nelle mie scorribande per casa, che me la rendeva così cara. Ho pensato che potevo ricrearla, speciale e soffice ma sopratutto green, vegan e originale. Sapevate che in Aprile tante delle erbacce che crescono sono commestibili ? Ad esempio l’ortica, il dente di leone e la cicoria selvatica. Bene, armatevi di cestino e guanti perchè questa ricetta prevede una bella passeggiata in campagna…

 
 Ingredienti per la pizza pasquale vegan:
600g di farina integrale 
20 g lievito di birra
2 cucchiaini di zucchero
15 g di sale
140 g di olio extra vergine d’ oliva
ciuffetto di erbe raccolte 
se non avete avuto modo potete metterci timo e rosmarino 
 
Per il condimento:
4 zucchine
50 g di mandorle
una confezione di tofu alle olive
un cucchiaino di curry
un cucchiaio di curcuma
 
Opzionale: aggiunta di pesto a base di zucchina
500g di zucchine
15 foglie di menta
mezzo spicchio d’aglio 
50 g di mandorle.
 
Procedimento
Sciogliete in 300 ml di acqua, il lievito e lo zucchero; in altri 100 ml di acqua sciogliete il sale. In una ciotola versate circa 200 g di farina e 200 ml dell’acqua che contiene il lievito e impastate accuratamente. Quando si sarà assorbita, aggiungete il resto dell’acqua con il sale e con l’olio, lentamente. Quando tutto sarà assorbito completamente, continuate ad impastare per cinque minuti, incorporando le erbette selvatiche sminuzzate e una zucchina tagliata grossolanamente. L’impasto dovrà risultare al tatto appiccicoso e morbido. Coprite con un canovaccio umido e ponetelo nel forno, con la luce accesa, quindi lasciatelo lievitare per due ore abbondanti. Nel frattempo potrete dedicarvi al condimento: tagliate le zucchine (quattro zucchine) a rondelle e saltatele a fuoco alto con olio e sale, finche i bordi non saranno lievemente imbruniti. Aggiungete due dita d’acqua, dove avrete stemperato il curry. Se volete renderla ancora più saporita, con il minipimer, frullate l’aglio l’olio, il sale, la menta e le mandorle per creare il pesto. Si può cuocere in padella, riutilizzando la stessa adoperata per le zucchine. Distribuite l’impasto nella padella e copritela per un altra mezz’ora. Subito dopo accendete il fuoco a fiamma moderata e, lasciando il coperchio, cuocete per circa 20 minuti. Se avete preparato la salsa, aggiungetela pochi minuti prima del termine della cottura. A fuoco spento condite con il tofu e le zucchine. Davvero gustosa e saporita! Buona Pasqua Vegan e bon appétit!
 
A cura di Noreen Loiacono e Delfina Mingione