I donuts di #bimbieforchette – Ricette da fare in casa con i bimbi

La rubrica del direttore di FNM, Barbara Molinario, che a casa con i figli, ci propone ogni giorno una nuova ricetta da realizzare con i propri familiari #iorestoacasa
0
255

Nell’immaginario collettivo, non c’è golosità più invitante dei famosi donuts glassati… si, proprio quelli di Homer Simpson! Mitico!

Un ottimo modo per utilizzare la cioccolata avanzata dalle uova di Pasqua che si trasforma, così, un una succulenta glassa cioccolattosissima! Il riuso in cucina è una regola su #bimbieforchette, prendendo anche spunto da tutti i consigli preziosi di Road to green del quale il nostro direttore, Barbara Molinario, è Presidente.

Questa delizia, in particolare, è dedicata ad Asa Tivoli.

Non perdere i passaggi nella video-ricetta realizzata da Barbara Molinario e dalla piccola Cecilia!

La ricetta dei donuts

Ingredienti:

250 gr di farina 00

250 gr di farina Manitoba

12 gr di lievito di birra fresco

250 ml di latte tiepido

70 gr di zucchero

2 uova medie

75 gr di burro ammorbidito

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

6 gr di sale fino

Per la glassatura:

Acqua calda q.b.

20 gr di burro

150 gr di zucchero a velo

50 gr di cioccolato fondente (quello delle uova di Pasqua)

Per friggere:

Olio di semi di arachide

Procedimento

Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido in una ciotola, finchè non risulterà ben amalgamato. Versare le due diverse farine in una planetaria ed aggiungere, pian piano, il composto di latte e lievito, le due uova a temperatura ambiente, lo zucchero, la vaniglia ed il sale. Impastare finché il composto non si staccherà dai bordi della terrina. Incorporare il burro ammorbidito un tocchetto alla volta; impastare fino all’assorbimento del primo tocchetto e procedere man mano con tutto il quantitativo di burro, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Posizionare il composto all’interno di una ciotola, coprire con un panno e lasciar lievitare per almeno due ore, finché il volume non risulterà raddoppiato, in un luogo al riparo da spifferi, anche nel forno. Trascorso il tempo di lievitazione, posizionare l’impasto su una spianatoia infarinata, quindi formare una palla cercando di lavorarlo con le mani il meno possibile. Questa, va stesa con il matterello, fino a raggiungere uno spessore di 1 cm. Comporre i donuts con due coppa pasta (uno più grande ed uno più piccolo da cui ricavare il centro della ciambella) e posizionarli in una leccarda ricoperta da carta forno. Coprire e lasciar lievitare fino al raddoppio, per 40 minuti/1 ora circa, in un luogo al riparo da spifferi (anche nel forno).

Durante il secondo tempo di lievitazione, possiamo preparare le glasse. Se volete saltare questo passaggio, sarà sufficiente sciogliere a bagno Maria la cioccolata dell’uovo di pasqua e tuffarci dentro le ciambelle.

Per preparare la glassa, invece, occorre unire il burro fuso con lo zucchero a velo e poi aggiungere il quantitativo di acqua calda necessaria ad ottenere un composto fluido. A questo composto base potete aggiungere il cioccolato o un colorante alimentare se volete la tipica glassata rosa, per esempio.

È il momento di cuocere i donuts! Scaldare l’olio di arachide a 175° e friggere le ciambelline, fino a completa doratura. Adagiare i donuts su carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Una volta intiepiditi, adagiarli per metà nella glassa e posizionare su un piano per lasciare che la glassa di indurisca. Se decidete di decorare la superficie con delle codette colorate, abbiate cura di posizionarle immediatamente dopo la glassatura, altrimenti gli zuccherini non riusciranno ad attaccarsi.

Se siete alla ricerca di un’idea alternativa per utilizzare il cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua, provate anche la crostata con crema e cioccolato! 

Scopri tutte le ricette di #bimbieforchette clicca qui!

#bimbieforchette

La nuova rubrica di Fashion News Magazine, #bimbieforchette , è stata ideata dal nostro direttore Barbara Molinario. A seguito della decisione di rendere tutta l’Italia zona rossa, abbiamo deciso di diffondere queste video ricette per dare uno spunto a genitori e bimbi che restano a casa da scuola e lavoro. Un’idea per divertirsi insieme e superare nel modo più creativo e divertente an0che un periodo difficile come questo. Il nostro direttore, in compagnia della figlia Cecilia, ci proporranno ogni giorno una diversa ricetta e qualche spunto di conversazione.

Il lato positivo:

Vogliamo concentrarci su ciò che di buono possiamo prendere da questa situazione drammatica e quasi “cinematografica” che stiamo, purtroppo, vivendo. Il lato positvo: passeremo più tempo con i nostri cari, ci dedicheremo a tutte quelle cose che non abbiamo il tempo di fare (come cucina, lettura, ascolto di buona musica, fai da te, pittura, artigianato, scrittura e tutte le attività creative che si possono fare in casa), ridurremo l’inquinamento atmosferico, rallenteremo con i ritmi frenetici della vita quotidiana e daremo un freno alle spese superflue della società del consumismo.

E chissà che questo non ci porti ad un’Italia più consapevole. Chissà che questo periodo nero non ci faccia poi riscoprire il valore di tutto ciò che ci è sempre sembrato scontato.